Foggia, Grassadonia: “Per vincere è mancata la malizia. Iemmello? Ci tornerà utile”

Tra miglior difesa e miglior attacco della Serie B finisce 1-1. Il Foggia dallo Stadio “Tombolato” esce imbattuto, in una difficile trasferta, contro il Cittadella di Venturato. I rossoneri riescono prima ad andare in vantaggio grazie al goal dell’ex, Lucas Chiaretti, che dal limite scocca un esterno mancino che si infila alla sinistra di Paleari. Al Cittadella però bastano solo 7 minuti per pareggiare i conti grazie a un tap-in in coscia di Iori, dopo la doppia respinta di Bizzarri che nulla può. Con questo pareggio il Foggia sale a quota 6 punti, mentre il Cittadella aggancia quota 15. Nel post partita è poi intervenuto ai microfoni dei media l’allenatore rossonero Gianluca Grassadonia, che ha analizzato il match:
“Potevamo portare a casa qualcosa di più. La squadra ha fatto la partita che doveva fare contro una squadra importante e basta vedere il percorso del Cittadella negli ultimi anni. Erano reduci dalla vittoria di Pescara e noi siamo venuti a fare la nostra partita. Per vincere ci è mancata malizia. Abbiamo preso ancora una volta un gol da palla inattiva ed è inutile ribadirlo, ma dobbiamo migliorare. Perché così tanti cambi? Credo molto nel gruppo ed è giusto gratificare chi si allena bene. Ne abbiamo cambiati cinque e sono contento che si siano fatti trovare pronti. La piazza rumoreggia? Non mi interessa. Voglio concentrarmi, voglio far parlare il campo. Stiamo facendo bene, ed essendo professionisti dobbiamo lavorare e trarre il massimo. Camporese è ristabilito ed è a disposizione. Iemmello è al decimo giorno di allenamento dopo sei mesi di inattività. Mi è piaciuto, è stato bravo e ci tornerà senz’altro utile”.