Inammissibili per il tribunale FIGC i ricorsi per ripescaggi, la B resta a 19 squadre

Resta a 19 squadre il secondo campionato di Italia. Il Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare presieduto da Cesare Mastrocola ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da Catania, Novara, Ternana, Pro Vercelli e Siena sull’annullamento delle delibere del Commissario Straordinario della FIGC Roberto Fabbricini, che hanno fissato il format della a 19 squadre. Non ci saranno quindi variazioni al campionato cadetto giunto ormai alla sesta giornata. Le squadre che hanno fatto ricorso proseguiranno il loro percorso calcistico in serie C che resta a 59 squadre suddivise nel girone nord centro e sud. Una vicenda che sarà sicuramente affrontata anche dalla politica dopo un’estate particolarmente calda su questo frangente. Anche il sottosegretario Giorgetti ha chiesto una riforma della giustizia sportiva, una riforma doverosa quanto necessaria.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità