Juventus, Allegri: “Dobbiamo segnare di più, Empoli pericoloso”

È tempo di tornare nuovamente in campo per la Juventus e Massimiliano Allegri ha presentato la sfida contro l’Empoli: “Cristiano a riposo? Facciamo un passo alla volta, non posso sapere cosa accadrà tra un mese. Abbiamo due partite di campionato e poi dobbiamo assicurarci il passaggio del turno contro lo United. Servirlo meglio? Dobbiamo essere più lucidi nell’ultimo passaggio. ‘Empoli gioca bene e calcio è la quarta per possesso palla nella metà campo avversaria. Per quello che produce, la Juve dovrebbe segnare di più”.
RUGANI O CHIELLINI – “Rugani finora ha giocato poco e mi spiace perché sarà il futuro della Juventus. Per domani dovrò valutare Chiellini. Se sta bene gioca lui, altrimenti si abitua troppo bene a farne solo una ogni 15 giorni”.
CAMPIONATO E CHAMPIONS – In Champions League ci sono molti più spazi rispetto al campionato riusciamo a far valere maggiormente la qualità tecnica. A Manchester è stata una bellissima serata. Io tra i più grandi? Guardiola ha vinto le Champions con il Barcellona, Ancelotti ha vinto in Europa da giocatore e da allenatore. Io non sono paragonabile a loro. Ho perso due finali… speriamo che questo sia l’anno buono”.
A RIPOSO – “Uno tra Cancelo e AlexSandro domani starà fuori, perché finora hanno giocato molte partite”.
DYBALA E ALEX SANDRO – “Avere Dybala in queste condizioni, e secondo me non è ancora al top, è un vantaggio perché è uno che ha i gol nelle gambe. Alex a Manchester ha giocato una delle migliori partite con la Juve per spessore e pesantezza”.
INFORTUNI – “Mandzukic è ancora al prato, Khedira farà esami la prossima settimana”.
VERSO EMPOLI – “Nel calcio non si può vincere sempre. Con il Genoa loro hanno segnato su un cross sul quale ci siamo addormentati. Per 55 minuti avevamo fatto una buona partita e siamo stati puniti al primo errore. Poteva starci questa disattenzione”.
DOUGLAS COSTA E SPINAZZOLA – “Douglas Costa titolare? Sono ancora indeciso. Devo valutare se domani potremo giocare con il doppio mediano. Spinazzola? Per domani sarà convocato per assaporare di nuovo l’aria del ritiro”.
MAROTTA E NUOVO CORSO – “Marotta è stato l’artefice di questa grande Juventus insieme al Presidente, Nedved e Paratici e gli faccio i migliori auguri per il futuro. E’ iniziata una nuova-vecchia era, Paratici è alla Juve da nove anni. E’ artefice delle vittorie degli ultimi sette. Nedved è alla Juve dal 2001, Marco Re è al 2003 dalla Juve così come Giorgio Ricci. Sono persone non nuove, hanno già fatto parte della Juve”.