La prima di Lebron in casacca gialloviola e le altre partite della notte

Al Wells Fargo Center di Philadephia, i 76ers sfidano i Chiacago Bulls, vera e propria mina vagante della Conference. Primo quarto equilibrato, con gli ospiti che chiudono in vantaggio di tre lunghezze, ma nei successivi due quarti i 76ers scavano un solco insormontabile per la squadra di Hoiberg, ben 29 i punti di differenza tra le due squadre alla fine del terzo periodo, il resto è pura formalità. Embiid fa quello che vuole sotto canestro e colleziona il primo trentello stagionale, Simmons fa il Simmons ed è tripla doppia per lui, così come Covington Saric e Shamet che ritrovano ottime percentuali al tiro. Unica nota storta Fultz, ancora visibilmente debole dal punto di vista mentale, rifiuta tiri wide open nonostante il caldo tifo casalingo lo inciti a tirare (lo farà solo a risultato ormai acquisito e con meno pressioni). Tra i Bulls solida prestazione di Lavine, 30 anche per lui, che si candida prepotentemente al premio di MIP. 127-100 il risultato a favore dei padroni di casa e prima W stagionale. Primo successo, peraltro esterno, anche per gli Heat corsari nella capitale. Vittoria al fotofinish grazie al canestro da 2 punti di Olynyk. Nulla può Wall, che nonostante i 26 punti conditi da 9 assist, deve vedere arrendersi la sua squadra. Tra gli ospiti il miglior marcatore è Richardson, saranno 28 alla fine per lui. Cadono anche i Lakers in visita a Portland, partita equilibratissima fino al 41’, minuto in cui ai Blazers inizia a entrare di tutto e nei successivi quattro minuti aumenta il divario che risulterà poi incolmabile. I losangelini fanno troppa fatica a segnare da oltre l’arco, complici le scarse spaziature dettate da troppi giocatori che intasano il pitturato. Nel momento in cui abbassano il pace, causa stanchezza ed inesperienza di alcuni, vedono crollare il castello e vengono sconfitti per 128 a 119. Per i padroni di casa Lillard e McCollum combinano per 49 punti, ma la vera sorpresa della serata sono i 24 punti di Nik Stauskas in soli 27 minuti giocati. Buona prestazione individuale per James (26-12-6) all’esordio in maglia gialloviola, ma che deve purtroppo tornare a casa con la prima sconfitta stagionale.

 

Luca Addivinelo