Napoli. Aggressione a Brumotti di Striscia la notizia: in manette tre uomini

Napoli. I carabinieri della compagnia di Bagnoli a Napoli hanno dato esecuzione a una misura di custodia cautelare emessa dal gip partenopeo su richiesta della procura nei confronti di tre giovani del rione Traiano ritenuti responsabili in concorso di resistenza a pubblico ufficiale, minacce e danneggiamento, reati aggravati dall’aver agito in gruppo. L’indagine, coordinata dalla procura, pm Sergio Amato, ha consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico di Davide Vittozzi, 21 anni, e Alberto Ottiero, 23 anni, ora in carcere, e di Emanuele Salvati, 20 anni, che e’ ai domiciliari. Per Vittozzi e Salvati si ipotizza anche il reato di tentate lesioni personali. I tre, insieme ad altre due persone, tra cui un minorenne, avrebbero partecipato lo scorso 22 gennaio all’aggressione ai danni della troupe di Vittorio Brumotti del programma televisivo “Striscia la Notizia”. Brumotti e i suoi operatori giravano un servizio sulle piazze di spaccio del rione Traiano. La troupe, rientrata in fretta nei propri mezzi, grazie ai carabinieri, destinatari anch’ essi di minacce, riusci’ a lasciare il luogo dell’aggressione mentre venivano ancora lanciati oggetti e rivolti insulti e minacce. I militari dell’ Arma sotto la direzione della procura di Napoli hanno sviluppato una minuziosa attivita’ di raccolta di elementi probatori, a partire dall’ analisi di filmati che immortalavano gli autori dell’aggressione sin dal principio e che sono state determinanti per l’identificazione gli stessi. Indagati gli altri due componenti del gruppo che insulto’ e aggredi’ la troupe.

  • Consenso GDPR
  • Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?