Roma, bruttissimo stop in casa: la Spal vince 2-0. Male tutti i Giallorossi

Riparte male, anzi malissimo la Roma dopo la sosta delle nazionali. Sconfitta in casa contro la Spal per 2-0 dopo quattro vittorie consecutive; quattro, invece, erano le sconfitte per gli uomini di Semplici. Gli autori delle reti sono stati Petagna su calcio di rigore nel primo tempo e di Bonifazi sugli sviluppi di un calcio d’angolo nella ripresa. Un brutto stop per la Roma in vista dell’insidiosa partita di Champions League contro il CSKA Mosca, match decisivo per il passaggio del turno agli ottavi di Finale.
La prima frazione è stata dominata dalla Roma dal punto di vista del possesso palla e delle occasioni, ma alla prima discesa di Manuel Lazzari, il giovane Luca Pellegrini è andato in netta difficoltà affossando in area di rigore il laterale della nazionale: dal dischetto si presenta Petagna, freddissimo dagli undici metri bravo a spiazzare Olsen. Forse lo svantaggio non è meritato per i giallorossi, poiché la prima conclusione degli ospiti è arrivata addirittura al 38esimo, ma si sa, se nel calcio non sfrutti le occasioni da gol o sbagli passaggi decisivi, allora vieni punito subito.
Il secondo tempo della Roma, però, è stato ancora più brutto, creando addirittura meno rispetto ai primi 45 minuti. Anzi, a trovare ancora il gol sono Lazzari e compagni, bravi a sfruttare un corner e una dormita della difesa giallorossa con Kevin Bonifazi. Sul 2-0 una minima reazione c’è stata, ma se Dzeko non è in giornata, anche senza estremo difensore riuscirebbe a metterla dentro. A un quarto d’ora del termine del match, il portiere della Spal, Milinkovic, viene espulso per doppia ammonizione, prima per perdita di tempo e poi per proteste. Nonostrante la superiorità numerica, gli uomini di Di Francesco non riescono ad accorciare le distanze. Con intelligenza e sapienza tattica, la Spal sbanca l’Olimpico meritatamente, mettendosi alle spalle il brutto periodo delle 4 sconfitte consecutive.

Foto: FoxSports