Show a San Siro: Milan batte Samp 3-2 nel segno di Higuain e Cutrone

Milan e Sampdoria hanno dato vita a una partita ricca di emozioni e gol. La sfida viene vinta dal Milan per 3-2 grazie alle reti dei suoi migliori calciatori Cutrone, Higuain e Suso mentre per i blucerchiati vanno a segno Saponara e il solito Quagliarella. Dopo le sconfitte nel derby e nella partita di Europa League contro il betis, arrivano nuovamente tre punti di fondamentale importanza. E con il recupero da giocare in settimana contro il Genoa, i rossoneri potrebbero avvicinarsi nuovamente alle zone nobili della classifica.
Primo tempo di caratura europea quello tra rossoneri e blucerchiati. Tante belle giocate, occasioni da rete e gol nei primi 45 minuti che hanno deliziato il pubblico di San Siro. La prima oppurtunità è sui piedi del Pipita Higuain che sfrutta un’uscita a vuoto di Audero ma la sua conclusione muore sull’esterno della rete. Nei primi 15 minuti, il Milan domino in lungo e largo, Suso non sbaglia praticamente niente e da un suo cross perfetto nasce il primo gol rossonero con il solito Patrick Cutrone, appostato sul secondo palo di testa batte Audero. Incredibilmente, però, gli uomini di Gattuso dopo il vantaggio hanno un momento di sbandamento e Quagliarella ne approfitta subito lanciando Saponara verso la porta di Donnarumma e lo batte senza problemi. Dopo soli 20 minuti è 1-1. L’ottimo momento blucerchiato continua e dopo dieci minuti capitan Quagliarella la ribalta con un tiro a volo di mancino che non dà scampo al suo compaesano Donnarumma. I due schiaffi clamorosi si fanno sentire e la reazione rossonera c’è ed è veemente: Higuain prima scalda i guantoni di Audero con un destro dal limite forte e preciso, poi è lo stesso attaccante argentino che dopo un duetto con Cutrone trova il gol del pari.
Dopo i fuochi d’artificio della prima frazione, il secondo tempo è stato giustamente meno esplosivo e molto più razionale. I ritmi sono molto più bassi ma le occasioni non tardano ad arrivare, e proprio come nel primo tempo la prima chance è targata Higuain, bravo a girare al volo un cross di Laxalt ma il suo ex comapagno alla Juventus para in due tempi. La Sampdoria non è lucida come nei primi 45 minuti di gioco e rischia ancora una volta di subire la rete rossonera con Suso che dalla sua zolla impegna ancora una volta Audero. Ma il pressing del Milan è deciso e a metà secondo tempo arriva il gol del 3-2: Rodrigruez lancia Suso sull’out di destra e come al solito lo spagnolo punta il diretta avversario e lo salta senza problemi, il suo tiro è semplicemnte perfetto e imparabile. Una reazione della Samp non c’è mai stata, anzi è ancora la squadra di Gattuso ad andare vicina al quarto gol con Laxalt che non ha il killer instint per battere il portiere avversario da pochissimi metri.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità