Torre Annunziata. I NOMI degli avvocati a giudizio per i “bolli falsi”

Torre Annunziata. Rinviati a giudizio 25 dei 100 indagati nell’ambito dell’inchiesta scattata poco più di un anno fa sui “bolli falsi”. Lo scandalo ha visto coinvolti avvocati dell’area vesuviana sono accusati dalla Procura di aver smerciato valori bollati contraffatti per oltre 100mila euro. Gli avvocati, di Castellammare di Stabia, Gragnano, Pompei, Ercolano, Scafati, Portici, Poggiomarino, Ottaviano e Napoli dovranno difendersi dall’accusa di aver utilizzato bolli tarocchi e “facendone poi uso – scrive la Procura – apponendoli su atti giudiziari e inducendo in errore il personale di cancelleria e procurando per se o altri ingiusto profitto ed un danno allo Stato”. Ai soggetti rinviati a giudizio viene contestato l’uso di marche da bollo fasulle, ad alcuni di essi anche il commercio dei bolli. Per molti dei circa 100 destinatari di avviso di garanzia lo scorso Luglio la Procura ha chiesto l’archiviazione perché “non collegati direttamente ad un falsario” e quindi avrebbero agito “in buona fede”. Infatti in alcuni casi le persone che inizialmente risultavano indagate sono riuscite dimostrare di essere state vittima del sistema di contraffazione e non gli autori o i complici. Ecco chi dovrà affrontare il processo fissato per il prossimo Gennaio.
Ermenegilda Vitiello di Castellammare di Stabia;
Rosario Puccillo di Castellammare di Stabia;
Rosario Salvati di Castellammare di Stabia;
Valentina Scibile di Castellammare
di Stabia;
Francesco Gargiulo di Castellammare di Stabia;
Errico Giordano di Castellammare
di Stabia;
Antonio Cavaliere di Castellammare di Stabia;
Pierpaolo Arnone di Castellammare di Stabia;
Sabato Sicignano di Castellammare di Stabia;
Nicola Bellanca di Pozzuoli;

Bartolo Campione di Salerno;
Stefania Cicerano di Napoli;
Elio Del Luongo di Napoli;
Antonio Di Vincenzo di Portici;
Pasquale Esposito di Gragnano;
Pasquale Frisina di Napoli;
Stanislao Manfredonia di Scafati;
Lucia Minichino di Pompei;
Anna Nappi di Ottaviano;

Francesco Romano di Pompei;
Salvatore Romano di Ercolano;
Pasquale Sicignano di Praia a Mare;
Matilde Sorrentino di Boscotrecase;
Salvatore Starace di Poggiomarino;
Paolo Vacca di Portici.