11enne uccide la nonna per un rimprovero e poi si suicida: choc negli USA

Undici anni appena e l’invito a rimettere a posto la stanza che a lui non e’ piaciuto: e allora il ragazzino ha preso una pistola, ha sparato alla nonna alla testa e poi si e’ suicidato. E’ accaduto sabato in Arizona, ennesimo episodio della follia e del facile uso delle armi in America. Yvonne Woodard, 65 anni, sabato pomeriggio era seduta sul suo divano, accanto al marito, nella citta’ di Litchfield Park, a nord di Phoenix, e guardava la tv. La coppia aveva in affidamento il ragazzino e, ha raccontato piu’ tardi alla polizia l’uomo, unico sopravvissuto, i due avevano pregato per ore l’undicenne affinche’ mettesse a posto la sua stanza. Ma lui, evidentemente esasperato, a un certo punto, si e’ avvicinato da dietro verso il divano e ha sorpreso la donna, sparandogli alla nuca. L’uomo ha cercato di rincorrerlo e quando e’ tornato indietro per soccorrere la moglie, il ragazzino si e’ tirato un colpo alla testa. La pistola apparteneva al nonno.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?