Abusi edilizi in Penisola Sorrentina, maxi controlli dei carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito una serie di controlli per contrastare l’abusivismo edilizio in Penisola Sorrentina. Nel comune di Sorrento sono state denunciate tre persone. Si tratta di due donne e un uomo proprietari e gestori di una struttura ricettiva in via Degli Aaranci che avevano abusivamente eseguito ampliato i volumi delle stanze dell’immobile sede dell’attività di affittacamere sebbene quest’ultimo fosse già stato sottoposto a sequestro nel maggio del 2016.
A Piano di Sorrento, invece, sono stati denunciati una donna e due uomini proprietari di una villa in via Cavone soggetta a vincolo storico e architettonico. Sull’immobile erano stati effettuati lavori in difformità dal permesso a costruire rilasciato dal comune.
Nel comune di Vico Equense sono stati denunciati quattro soggetti. Due sono proprietari e gestori di uno stabilimento balneare, il terzo è il direttore dei lavori e il quarto è il rappresentante della ditta esecutrice dei lavori. Tutti sono coinvolti a vario titolo nella variazione dello stato dei luoghi nei pressi dello stabilimento ovvero di modifica di un tratto di strada di circa 100 metri tramite installazione di due rampe in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale.