Capitan Romagnoli regala altri tre punti al Milan allo scadere: 1-0 sull’Udinese ed è sempre più zona Champions

L’undicesima giornata di campionato si è chiusa con Udinese-Milan, una partita estremamente pazza, infinita e con un tasso emotivo elevatissimo. Per 96 minuti sembrava uno 0-0 scritto ma dopo il gol nei minuti di recupero contro il Genoa, Romagnoli ci prende gusto e purga Musso allo scadere. Terza vittoria consecutiva per gli uomini di Gattuso, che salva la sua panchina e può sorridere anche per non aver subito gol dopo mesi e mesi che ne prendeva almeno uno.
Nel complesso la partita tra bianconeri e rossoneri non è bellissima, tanti sono stati gli errori dal punto di vista tecnico, ma ciò che ha infiammato il match sono stati i tanti contrasti a metà campo, l’agonismo e la voglia che i 22 in campo hanno messo. Le occasioni nella prima frazione sono state abbastanza poche se non una conclusione di Higuain che poi lascerà il terreno di gioco per un contrasto con Mandragora, qualche tiro dalla distanza di Pussetto e Mandragora, e un tentantivo di Suso dalla sua zolla che fa la barba al palo.
La ripresa è addirittura più “brutta” dei primi 45 minuti, dove i falli e i cartellini gialli fioccano come neve. Fino al 75esimo circa la partita resta equilibrata e nessuna delle due meriterebbe la vittoria ma a un quarto d’ora dal termine, l’Udinese cala tremendamente il ritmo e così i due uomini più tecnici del Milan escono alla distanza, ovvero Castillejo e Suso bravi a mettersi sulle spalle la squadra. Buone giocate dei due trequartisti ma la giocata più importante è quella di capitan Romagnoli con un grandissimo recupero a metà campo su Opoku, con uno scambio di una tecnica sopraffina con Suso quasi in area piccola avversaria e infine una conclusione all’incrocio dei pali imparabile per Musso. Dopo 10 minuti di recupero per aver utiizzato anche il VAR sulla posizione iniziale di Cutrone termina un match poco tecnico ma tanto agonistico.
Milan che a pari punti con la Lazio è al quarto posto in classifica a soli 4 punti dalla coppia Inter-Napoli. Settimana prossima ci sarà la Juventus a San Siro, ma prima del big match di campionato ci sarà la sfida al Betis decisiva per il passaggio del turno in Europa League.

Foto: LaPresse