Castellammare. De Magistris arriva in città: “Pronto per governare il paese e la Campania”

. Luigi , dopo un acceso scontro con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini quest’oggi a Napoli per un vertice in Prefettura, sbarca a Castellammare di Stabia. Il primo cittadino di Napoli è arrivato per la presentazione del suo libro “Città Ribelle” e poi per inaugurare la sede di “ Stabiae” in corso de Gasperi. De Magistris con il suo secondo mandato ormai in scadenza è già in campagna elettorale per gli imminenti appuntamenti. In primavera si voterà per il rinnovo del Parlamento Europeo, nel 2020 invece ci sarà un’altra tornata elettorale: le elezioni per il rinnovo del Presidente e del Consiglio Regionale della Campania “Io mi candido a governare il Paese e la Regione Campania – dice De Magistris. L’obiettivo primario del movimento è capire se il movimento sarà in grado di affrontare le .”Al momento non ci sono le condizioni, ma contiamo di arrivarci”. Poi analizza la situazione attuale. “Io non ho votato Cinquestelle, ma rispetto questo voto nel Mezzogiorno. Io con un atto di generosità ho fatto l’appello, perché sono preoccupato dal vento nero che tira. Io non posso stare con chi ha fallito. Se c’è questo governo è colpa del centrosinistra”. Niente accordo con il Pd per “Dema”. Napoli è l’incrocio di tante culture” prosegue affrontando il tema dei migranti. Poi ricorda la sua esperienza vista con gli occhi di chi l’ha vissuta: “Napoli era una città fallita. Governare senza soldi è difficile. La nostra esperienza si fonda sulla motivazione. Il napoletano era depresso. Ora ci sono i turisti. Per noi non vanno sgomberati i centri sociali e le case abbandonate. Ora sono i cittadini a prendersene cura. Io sono andato in quei luoghi, queste persone vanno ringraziate. La casa é il luogo dove si commettono più reati, io dico agli stabiesi frequentate la strada”.
Foto. Ernesto Manfredonia


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità