Champions League, ipotesi VAR a partire dagli ottavi di finale

La Uefa potrebbe introdurre il video arbitraggio (Var) in Champions League in questa stagione a partire dagli ottavi di finale, secondo il quotidiano britannico ‘The Times’. Secondo il giornale, il Comitato Esecutivo Uefa affronterà il problema all’inizio di dicembre. La fase a gironi della Champions terminerà a dicembre e gli ottavi inizieranno a febbraio. In linea di principio, il Var sarà introdotto nella più importante competizione per club in Europa nella stagione 2019/2020. In risposta ad una richiesta dell’agenzia dpa, la Uefa ha spiegato che ha già iniziato i preparativi per l’introduzione della tecnologia nell’arbitraggio delle gare. Durante questa settimana sarà reso pubblico un comunicato. “Al più tardi”, ha aggiunto l’organismo, sarà introdotta la prossima stagione. La gara tra Manchester City e Shakhtar di Donetsk all’inizio di novembre ha riaperto il dibattito sulla Var in Champions. L’arbitro di quella partita ha fischiato un rigore su Raheem Sterling nonostante nessuno abbia toccato l’attaccante, che è caduto a terra dopo aver calciato l’erba.