Infermiera pratica iniezione letale a due bambini e poi si toglie la vita

Una donna di 48 anni ha ucciso, nella serata di ieri, i due figli rispettivamente di 7 e 9 anni e poi si è tolta la vita nella sua abitazione vicino Aosta. Secondo una prima ricostruzione della polizia la donna, infermiera all’ospedale di Aosta, avrebbe praticato ai due bambini una iniezione letale. Prima di uccidere i suoi due figli di 7 e di 9 anni e di togliersi la vita, Marisa Charrère ha scritto due lettere nelle quali si doleva del peso insopportabile delle avversità della vita. Gli scritti secondo le prime informazioni sarebbero stati trovati proprio nella casa dove si è consumata la tragedia. Sul posto gli agenti della scientifica e il magistrato di turno che ha disposto il sequestro delle salme.