Juventus-Cagliari all’insegna del VAR, 3-1 netto per i bianconeri

Allo “Juventus Stadium” Juventus e Cagliari giocano l’anticipo serale dell’undicesima giornata di campionato. Bianconeri schierati in campo con il 4-3-3 in avanti Dybala, Ronaldo e Costa. Cagliari che risponde con il 4-3-1-2 Castro da sponda a Pedro e Pavoletti. A sbloccare la partita ci pensa Dybala dopo solo 4 secondi: l’argentino ruba la palla e dopo aver saltato tre uomini insacca la palla in rete. L’arbitro consulta il VAR e dopo tre minuti convalida la rete. Il Cagliari non si lascia intimorire e dopo varie azioni offensive al 36′ trova il pareggio con Joao Pedro. Due minuti dopo Costa mette in area una palla che Bradaric devia dentro la propria rete. Autogol sfortunato per il calciatore rossoblú. Sul finale del primo tempo un tocco con il braccio in area di rigore dello stesso Bradaric porta l’arbitro Mariani a consultare nuovamente il VAR: anche questa volta niente rigore. Il primo tempo si chiude sul 2-1 all’insegna del VAR. Nella seconda frazione di gioco il ritmo delle due squadre scende notevolmente, la Juventus prova a realizzare la rete del 3-1 ma la difesa sarda si difende bene. D’altro canto gli ospiti provano a pareggiare la partita senza rendersi mai troppo pericolosi. All’86’ arriva la rete del triplo vantaggio bianconero, assist di Dybala e rete di Cuadrato che mette il punto esclamativo sul risultato finale. Tre punti che spediscono sempre più in vetta la Juventus, una prestazione che non ha nulla da rimproverare al Cagliari.