La Reggina torna al Granillo: Capitan Conson regala la vittoria agli amaranto

Allo stadio “Granillo” la Reggina torna a giocare tra le mura amiche dopo quattro giornate che hanno tenuto la compagine amaranto lontana dal proprio terreno di gioco. In Calabria arriva la Paganese di mister Fusco, avversario tosto. I primi minuti vedono la compagine amaranto attaccare la metà campo avversaria, la Paganese puntare sulle ripartenze. Al 27′ sono gli ospiti ad avere la più chiara occasione da rete con un colpo di testa che Licastro manda in calcio d’angolo. La Reggina sembra avere difficoltà nella fase di costruzione del gioco, poca comunicazione nel reparto offensivo. La prima frazione di gioco si chiude sul risultato di 0-0 e troppe poche emozioni. Nel secondo tempo in campo scendono gli stessi 22 dei primi 45′. Al 57′ Cevoli manda in campo Emmausso,Tulissi e Franchini per Tassi, Viola e Petermann. Fusco risponde con l’innesto di Gori al posto di Gaeta. Alla mezz’ora del secondo tempo su un’azione di calcio d’angolo la Reggina sblocca il risultato con un tiro rabbioso di Conson, imparabile per Galli. La partita si conclude con la vittoria della Reggina che ringrazia il proprio capitano per i tre punti conquistati. Una prestazione non esemplare quella degli amaranto che fino alla fine si difendono con tutti gli uomini. Esemplare invece  la prestazione di Sandomenico che anche questa volta si rivela il migliore in campo.