Legge di Bilancio, l’UE boccia l’Italia. Salvini: “Ci lascino lavorare”

La presentata dall’Italia è stata rigettata dall’Unione Europea con il nostro paese a rischio di instabilità. A dirlo è il vice presidente della , , nella conferenza stampa a margine del collegio dei commissari dove e’ stato presentato il pacchetto d’autunno del semestre europeo. “Con rammarico dobbiamo sottolineare la grave inadempienza” dell’Italia e “la nostra revisione odierna mostra che i criteri di debito sono in non ottemperanza”. Per questo, “si procedera’ a una procedura per deficit eccessivo. La situazione preoccupa tutti gli Stati della zona euro perche’ tutti i paesi della zona euro fanno parte della stessa squadra”. L’Italia si avvia dunque verso la procedura di infrazione. Secondo il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, “questa manovra porterà nuova austerity. Secondo il vice presidente della Commissione UE “nella prospettiva di un debito elevato, l’Italia non sta avendo una prudenza fiscale e l’impatto sulla crescita sara’ negativo e l’incertezza dell’aumento dei tassi si sta facendo sentire. Le banche quindi non potranno effettuare prestiti a prezzi abbordabili”. Secondo il vice presidente, l’Italia “potrebbe precipitare nella instabilita’, il nostro compito e’ additare ai rischi prima che sia troppo tardi. Lo abbiamo fatto nelle ultime settimane e lo facciamo oggi”. Dombrovskis ha concluso dicendo che la Commissione e’ “pronta al dialogo con le autorita’ italiane, ma che la situazione va affrontata”. “Mi sembrerebbe – replica il vice premier – irrispettoso che arrivino sanzioni per una manovra di crescita. Spiegheremo nel dettaglio ma conto sul fatto che ci lascino lavorare”.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità