Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
TvUltime Notizie

Maltempo abbatte pino su Villa Livia, location de “I bastardi di Pizzofalcone”

Su Villa Livia, conosciuta al pubblico del piccolo schermo per essere la location de “I Bastardi di Pizzofalcone”, la serie tv tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni, si è abbattuto un enorme pino. “Un disastro”, come lo definiscono gli affezionati della struttura che è proprietà del Museo Filangieri al Parco Grifeo. Villa Livia è un vero e proprio gioiello in stile Liberty, portata alla notorietà proprio dalla serie televisiva. Il pino si è abbattuto, per via dell’ondata di maltempo, sulla facciata del palazzo che fortunatamente ha retto. La Villa, come ricorda Il Corriere del Mezzogiorno, è un stata costruita alla fine degli anni Venti e donata da Domenico De Luca Montalto, marito della duchessa Livia Serra, pronipote di Gaetano Filangieri, al Museo di Palazzo Cuomo. La coppia vi abitò per anni arricchendola di arredi di manifattura sette-ottocentesca con maioliche, porcellane e lampadari di Murano e opere d’arte di pregio ma, non avendo figli, decise di lasciarla al Museo con due clausole vincolanti. La prima: quadri, porcellane e mobili dovevano restare dov’erano mantenendo “l’assetto dell’arredamento originario che testimonia una collezione nata non per costituire un museo contenitore, ma una Casa Museo. La seconda riguardava la destinazione che avrebbe dovuto essere di tipo culturale, prendendo a modello Villa Pignatelli. Per rispettare questa volontà, infatti, Filangieri nel 1975 ne fece la sede del Centro intemazionale di Studi Numismatici.
Lo scorso agosto, in occasione delle riprese della serie tv, il neo direttore del Museo, Paolo Iorio, aveva annunciato grandi progetti. Tra gi altri, nei settecento metri quadri di giardino affacciato sul Golfo ora si vorrebbe destinarli a grandi eventi, congressi o festival musicali per far cassa, ma coerentemente col lascito testamentario.

Antonio Citarelli

Tags
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>