migranti
migranti

Migranti, oltre 104mila arrivi del 2018, morti 2075 nel Mediterraneo

Almeno 104.506 e rifugiati sono giunti in Europa via mare dall’inizio dell’anno al 21 novembre scorso, di cui circa la metà in Spagna che ha superato la soglia dei 50mila con 50.962 arrivi. Dall’inizio del 2018 – ha riferito oggi a Ginevra l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) almeno 631 persone hanno perso la vita cercando di raggiungere la Spagna via mare e per l’insieme delle tre rotte del usate dai migranti i decessi sono saliti a 2.075. Oltre ai 631 morti nel Mediterraneo occidentale, altri 1.277 uomini, donne e bambini hanno perso la vita sulla rotta del Mediterraneo centrale verso l’Italia e 167 sulla rotta orientale che conduce a Grecia e Cipro. Con le condizioni climatiche più fredde – osserva l’Organizzazione internazionale migrazioni – la traversata del mare verso l’Europa diventa sempre più mortale. Nei giorni scorsi, almeno nove persone hanno perso la vita nel Mediterraneo occidentale. Intanto nella tarda serata di ieri una barca con dei migranti è stata soccorsa da un rimorchiatore in servizio presso le piattaforme davanti alla Libia. I migranti che erano a bordo di un gommone dal quale era stato lanciato un allarme nel pomeriggio di ieri, raccolto dalle navi delle Ong Proactiva Open Arms e Mediterranea. Secondo quanto si apprende da fonti italiane, il rimorchiatore avrebbe raggiunto il gommone nella tarda serata e dopo aver recuperato i Migranti starebbe attendendo l’arrivo di una motovedetta della Guardia Costiera Libica, che ha comunicato alle autorita’ italiane di aver preso il coordinamento dei soccorsi.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità