Napoli, Ancelotti: “Sono sempre più emozionato e soddisfatto della mia squadra”

“Chi sarà l’anti-Juve? Ci sono parecchie squadre che aspirano ad avvicinarsi alla Juve, l’Inter ad esempio ha fatto una serie positiva e si è avvicinata ai bianconeri come noi. E tutto ciò aumenta la competitività del campionato. Non abbiamo paura di essere l’anti-Juve, al massimo responsabilità e vogliamo fare tutto il possibile per battere una squadra molto forte. Se riusciremo a far meglio di loro allora potremo vincere il campionato”. Così il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti nella conferenza stampa di vigilia di Napoli-Empoli, match che si giocherà domani sera (ore 20.30) allo stadio San Paolo di Napoli. Turnover con l’Empoli? Sì ci sarà, ma lo farò solo per mettere giocatori freschi per questa partita che sarà importantissima per noi, dove dobbiamo giocare con ancor più intensità rispetto al passato. Champions? Il Psg non è nei miei pensieri al momento, pensiamo prima ai toscani. Insigne e Milik? Non penso di preservare Lorenzo, e sull’astinenza dal gol di Arek non sono preoccupato, ha lavorato molto con la Roma e io non chiedo mai ai miei attaccanti di far gol, ma di muoversi in sintonia con gli altri e lui lo sta facendo bene. Questa squadra mi emoziona. Il gioco mi soddisfa. Non c’e’ paura a essere l’anti-Juve: vogliamo fare tutto il possibile per vincere. Anche l’Inter si e’ avvicinata alla Juve, come noi: questo aiuta ad aumentare la competitivita’. Con piu’ competitivita’ scende la quota scudetto. Questa partita la vogliamo interpretare al meglio. Se ci sara’ turn over non l’ho ancora deciso ma sara’ un NAPOLI funzionale per far bene e per far giocare i piu’ freschi”. Cosi’, in conferenza stampa, il tecnico del NAPOLI, Carlo Ancelotti, alla vigilia della gara contro l’Empoli, in programma alle 20.30 allo stadio San Paolo. Come sta Ghoulam? Sta lavorando da diversi giorni con la squadra, ma ci stiamo comunque andando cauti sul suo recupero, così da non forzare i tempi. Il suo ritorno sarà fondamentale per la squadra, visto che potrà alternarlo a Mario Rui nel corso della stagione. Koulibaly? Non so se è il miglior difensore che abbia mai allenato, visto che nell’elenco ci sono top come Thiago Silva, Nesta, Maldini, Terry, Sergio Ramos, Stam, Cannavaro, Thuram. Ora non parliamo di mercato, è tutto molto prematuro e tra l’altro Edinson dovremo affrontarlo qui al San Paolo tra quattro giorni, sarebbe anche poco rispettoso parlarne per i miei ragazzi”. Così il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti nella conferenza stampa di vigilia di Napoli-Empoli, match che si giocherà domani sera (ore 20.30) allo stadio San Paolo di Napoli. “Gli infortunati? Ounas e Rog stanno bene, sono pronti e saranno convocati, Luperto tornerà martedì per il PSG, Verdi credo col Genoa sabato prossimo”, ha aggiunto. “Meret? Lui è molto vicino al rientro, diciamo che è quasi pronto, come Ghoulam, mentre Younes sta lavorando ed è forse un po’ dietro, ma è con la squadra. Speriamo di averlo a disposizione per fine mese”, ha concluso Ancelotti.