Pallone d’Oro, Ronaldo e Messi non saranno tra i finalisti. E’ la fine di un’era: Modric favorito, è giusto?

Il calcio mondiale è davanti alla fine di una egemonia: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi non saranno tra i tre finalisti del Pallone D’oro. La cerimonia si terrà il 3 dicembre e ormai non ci sono più dubbi, ad alzare il prestigioso premio individuale sarà una tra Luka Modric, Kylian Mbappè e Raphael Varane. In tanti sui social network non sono d’accordo e avrebbe voluto almeno CR7 o Griezmann tra i finalisti al posto del difensore centrale del Real Madrid.
Dal 2008 ad oggi l’argentino e il portoghese si sono suddivisi il trofeo equamente, vincendone 5 ciascuno. Un record pazzesco considerando che prima di loro il numero più alto di Palloni d’oro vinti era “solo” di tre. Ricardo Kakà fu l’ultimo a vincerlo prima dei due marziani, ora toccherà o al croato Modric finalista del mondiale, o i due francesi Mbappè-Varane che il mondiale lo hanno addirittura vinto da protagonisti. L’erede designato dovrebbe essere Modric, avendo vinto tutto ciò che c’era da vincere a livello individuale e sarebbe anche un giusto premio alla carriera eccezionale dell’elegante centrocampista. Ma qui sorge un dubbio: gente come Xavi, Iniesta e Pirlo, centrocampisti come il croato, non avrebbero meritato di sollevare al cielo quel pallone placcato di oro? Probabilmente si e probabilmente anche più di Modric visto il livello individuale dei tre sopracitati. Varane è in lista per aver vinto tanto la passata stagione, tra Champions e Coppa del Mondo, ma vederlo trionfare su tutti i calciatori del globo sarebbe un tantino esagerato. L’ultimo è il giovanissimo Mbappè, forse il vero erede di Messi e Ronaldo per i prossimi dieci anni. Il tempo davanti a sè è ancora tanto ma per ciò che ha dimostrato ad una così tenera età non sarebbe assolutamente clamoroso.
Bisognerà attendere ancora qualche settimana prima di scoprire chi sarà il vincitore, ma la notizia certa ormai è che terminata un’era lunga dieci anni. Un’era nella quale abbiamo assistito alle giocate di due grandissimi giocatori. L’era dei fenomeni è giunta al termine.