Poker alla Viterbese, miglior attacco e difesa del girone: la Juve Stabia vola al comando della classifica

La Juve Stabia vola al comando della classifica: nel recupero della seconda giornata termina 4-0 per le Vespe. Con questi 4 gol segnati i ragazzi di mister Caserta non solo salgano al primo posto con il Rende ma diventano anche la squadra con il miglior attacco e la miglior difesa. Una partita letteralmente dominata dal primo all’ultimo minuto contro un avversario che non era assolutamente da sottovalutare. Ora testa al Rieti per mantenere la vetta e continuare questo grandissimo avvio di stagione.
Il primo tempo tra gialloblu e gli uomini di Sottili è stato caratterizzato soprattutto dalla forte pioggia che si è abbattuta sul Romeo Menti. Il gioco, dunque, non è stato di grandissima qualità sia da una parte che dall’altra, ma i padroni di casa sin dal primo minuto hanno cercato di mantenere il possesso palla per ricercare la giocata vincente per aprire letteralmente la difesa avversaria. La Viterbese, invece, per tutti i 45 minuti ha effettuato la cosiddetta tecnica del contropiede per far male alle Vespe e quasi stava per riuscirci grazie a un grandissimo lavoro di Saraniti che dalla sua metà campo lancia praticamente verso la porta De Giorgi, bravo ad andare alla conclusione ma è altrettanto bravo Branduani a respingere.
La risposta dei padroni di casa arriva a metà frazione con la grande girata di Paponi trovato bene in area da Vitiello, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Poco dopo è Carlini, di testa, che non è esattamente la sua specialità, ad andare vicinissimo al vantaggio. In questo primo tempo è, come spesso accade, Calò il migliore dei suoi, bravo a dettare i tempi e a gestire sia nel corto che nel lungo la sfera. A pochissimi istanti dalla fine della prima frazione Paponi caparbiamente conquista un calcio di rigore abbastanza dubbio: proprio il capitano gialloblu trasforma e fa 1-0, importantissimo proprio perché arrivato a pochissimi istanti dal duplice fischio.
La seconda frazione è semplicemente uno show delle Vespe. Una reazione, a dire il vero, la Viterbese ce l’ha: Saraniti con una magia si libera di Allievi ma a tu per tu con Branduani non riesce a calibrare bene il pallonetto. Ma dopo lo spavento, Paponi dopo aver chiuso la prima frazione con un gol, sigla un gol straordinario: Calò lo cerca in profondità, un rimpallo è favorevole all’ex Bologna che di destro spacca letteralmente la porta e piega le mani a Forte.
Sempre Paponi, poco dopo, con una bella azione personale conclude a giro ma stavolta è bravo Francesco Forte a smanacciare. Le occasioni per gli uomini di Caserta si fanno importanti, in particolare quella del neo entrato Viola, il quale dopo essersi liberato con un tunnel spara altissimo davanti al portiere avversario, avrebbe potuto fare sicuramente meglio magari servendo sul secondo palo l’accorrente Elia. Ma il centrocampista numero 15 si fa perdonare pochissimi istanti dopo siglando il 3-0, l’azione che porta al gol è da manuale del calcio: Paponi utilissimo come al solito a far salire la squadra lancia in profondità Castellano, anche lui subentrato e fresco, bravo poi a servire Mastalli in area di rigore, il cross basso è un cioccolatino verso Viola che a pochi passi batte ancora l’incolpevole Forte. Il risultato si fa pesantissimo per la Viterbese: Calò riceve in area piccola all’altezza del dischetto e fredda ancora Forte. Non si accontentano le Vespe del punteggio già larghissimo, Paponi infatti va ad un passo dal 5-0 e vicinissimo alla sua tripletta personale. Fortunatamente per i laziali dopo 5 minuti di recupero termina qui la partita: 4-0 a favore della Juve Stabia.

TABELLINO JUVE STABIA-VITERBESE 4-0
JUVE STABIA(4-3-3): Branduani, Vitiello(Schiavi 83′), Troest, Allievi, Aktaou(Viola 63′), Calò, Vicente(Mezavilla 63′), Carlini(Castellano 76′), Di Roberto(Mastalli 45′), Elia, Paponi. A disposizione Venditti, Schiavi, Ferrazzo, Stallone, El Oauzni, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Mastalli, Lionetti, Mezavilla. Allenatore Fabio Caserta
VITERBESE CASTRENSE(4-3-1-2): Forte, De Giorgi, Rinaldi, Sini, De Vito, Cenciarelli(Pacilli 56′), Palermo, Baldassini(Vandeputte 56′), Damiani(Bovo 45′), Roberti(Polidori 70′), Saraniti. A disposizione Schaerper, Atanasov, Perri, Ngissah, bovo, Vandeputte, Milillo, Messina, Polidori, Pacilli, Otranto, Molinaro. Allenatore Stefano Sottili
MARCATORI: Paponi(JS), Paponi(JS), Viola(JS), Calò(JS)
AMMONITI: De Giorgi(VT), Palermo(VT), Allievi(JS),
ESPULSI:
ANGOLI: 4-3
RECUPERO: 1’pt-4’st
ARBITRO: Matteo Gariglio; ASSISTENTI: Gariglio-Abbruzzese