Pompei. Quartiere Fontanelle abbandonato, i cittadini: “Ci sentiamo di serie B”

Pompei/Castellammare di Stabia. Incuria, sporcizia e isolamento e pericoli. E’ la denuncia dei cittadini del quartiere Fontanelle alla periferia tra Castellammare di Stabia e Pompei. “Ad un anno e mezzo circa dall’insediamento dell’amministrazione di Pompei siamo stanchi – dicono i residenti – siamo stanchi delle promesse fatte dal sindaco Amitrano. Quotidianamente – raccontano – viviamo situazioni di notevole disagio con marciapiedi pieni di erbacce, alberi non potati ed a rischio crollo dopo le piogge degli ultimi giorni, manto stradale pessimo e pieno di buche. Manca, secondo i residenti, la presenza di forze dell’ordine. La polizia locale è poco presente con conseguente mancanza di controllo e disciplina stradale, per non parlare della mancanza di segnaletica stradale orizzontale e verticale che mettono, giorno per giorno, a rischio l’incolumità dei cittadini. Basta – concludono i cittadini – ci sentiamo troppo spesso, come se fossimo cittadini di serie B… e troppo spesso, ci vien da dire, che chi detiene il potere di governo, si distacca velocemente da coloro che lo hanno eletto, non ne ascolta i suggerimenti e le proposte, stravolge il volto della città , minandone bellezza e territorio”.