Ronaldo inventa, Mandzukic realizza: Juventus agli Ottavi con un turno d’anticipo

La Juventus stacca il pass per gli ottavi di Finale di Champions League con un turno d’anticipo: all’Allianz Stadium termina 1-0 sul Valencia grazie al solito Mario Mandzukic. Dopo la Roma, dunque, anche i bianconeri raggiungono la fase successiva aspettando domani Inter e Napoli, per un poker tutto italiano.
Il primo tempo tra Juventus e Valencia è sintentizzabile in questo modo: avvio sprint degli uomini di Allegri con alcune conclusioni verso la porta dell’ex Neto, gestione della sfera per tutta la frazione con gli spagnoli a rincorrere e un finale da brividi con Szczesny che compie un vero e proprio miracolo su un colpo di testa a botta sicura di Diakhaby.
La seconda frazione è quasi tutta di marca bianconera. L’avvio è simile alla prima frazione con Ronaldo che fa la prove tecniche prima del vantaggio: il portoghese decide di spaccare il match con una giocata supersonica saltando di netto Gabriel e servendo in area Mandzukic che tutto solo batte Neto. Trovato il vantaggio, la Juventus va vicinissima al raddoppio quasi subito sempre con il croato servito ancora una volta da CR7 ma questa volta la sua conclusione è troppo debole. Si è visto poco Dybala in fase offensiva, meglio a dare una mano al centrocampo, ma quando si accende l’argentino regala sempre ottimo calcio e da fermo per poco non trova un gol dei suoi con un tiro a giro sul secondo palo. Nonostante il netto dominio, i bianconeri non riescono a trovare il doppio vantaggio lasciando per tutta la ripresa la partita aperta ma il Valencia non riesce mai a trovare il guizzo giusto per cercare il pari. Al triplice fischio a Torino arriva in contemporanea il gol del Manchester United contro lo Young Boys, unica nota stonata di una serata quasi perfetta. Adesso per centrare anche il primo posto del girone serviranno i tre punti anche in Svizzera, non un’impresa titanica per lo squadrone bianconero.

FOTO: ANSA