Sospetto caso di meningite a Torre Annunziata: donna trasferita a Napoli

Nuovo caso di sospetta me­ningite per una donna di Torre Annunziata trasferita al Policlinico di Napoli per accerta­menti. All’ospedale Sant’An­na e Maria Santissima Della Neve di Boscotrecase, invece, è scattata ieri la profilassi per il personale sanitario. La donna di quarantasette anni e residente a Torre Annunziata ha raccontato al personale sanitario di “accusare un forte indo­lenzimento, oltre a dolori vari estesi a diverse parti del corpo”. Una prima visita aveva però rasserenato gli animi, eludendo ogni sospet­to. La paziente, poco dopo il suo arrivo in corsia, era stata infatti dimessa. In un primo momento quei dolori erano stati ricondotti a una banale sindrome influenzale ma una volta a casa, la donna ha subito una se­conda crisi. Le sue condizio­ni si sono aggravate, tanto da consigliarne un ritorno al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase per svolgere nuovi accertamenti. I sanita­ri, ieri mattina, hanno dun­que sottoposto la paziente a un esame Tac che ha riportato esito negativo ma il personale medi­co, per precauzione, ha comunque preferito intubare la donna torrese, trasferen­dola infine all’ospedale Poli­clinico di Napoli per svolgere esami più approfonditi. Il personale medico e i familiari della donna, con lei presumibilmente entrati in contatto nel corso della notte, sono stati sottoposti al trattamento farmacolo­gico previsto dal protocollo vigente in materia per esclu­dere ogni forma di possibile contagio.