Terra dei Fuochi, in arrivo le telecamere a Castelvolturno

Contro i roghi e l’abbandono indiscriminato di rifiuti arrivano 42 postazioni per le telecamere di videeosorveglianza a Castel Volturno, nel Casertano. Si e’ concluso infatti, con l’aggiudicazione della gara, l’iter del progetto di videosorveglianza avviato nel 2013 dal Commissario prefettizio Antonio Contarino, ripreso poi nel 2016 dall’Amministrazione comunale retta da Dimitri Russo con l’approvazione del progetto definitivo e la trasmissione degli atti alla Stazione Unica Appaltante. “E’ un risultato importante per il Comune di Castel Volturno, siamo pronti per l’installazione” dichiara l’assessore comunale ai Lavori Pubbici Giuseppe Scialla. “Dalla prossima settimana – prosegue – sono infatti previsti i sopralluoghi della ditta assegnataria della gara d’appalto per il posizionamento definitivo delle telecamere. Il progetto di videosorveglianza si integrera’ inoltre con l’installazione delle eco-isole arrivate in questi giorni e in generale con il piano di distribuzione dei nuovi contenitori”. Il progetto e’ stato finanziato dalla Regione Campania, ed e’ stato ottenuto in associazione con il Comune di Mondragone, per un valore complessivo di 470.000 euro, e un totale, per Castel Volturno, di 41 siti di installazione, individuati ciascuno per l’estremo rischio roghi, in particolare nelle localita’ di Lago Patria a Bagnara. La centrale di controllo verra’ allestita all’interno del Comando Municipale dei Vigili Urbani di Castel Volturno.