Agerola. Blitz durante il cenone di Natale, preso reggente degli Afeltra sfuggito alla cattura lo scorso 5 dicembre

polizia-arresti

Agerola. Un blitz durante il cenone di Natale ad Agerola, nel Napoletano, ha permesso l’arresto del 34enne Giovanni Gentile, ritenuto attuale reggente del clan di camorra agerolese legato agli Afeltra di Pimonte. Alle 22 gli agenti del commissariato di polizia di Castellammare di Stabia hanno fatto irruzione nel nascondiglio di Gentile e l’hanno arrestato. Il 5 dicembre scorso il boss era sfuggito all’operazione Olimpo in cui erano state arrestate 13 persone, tra cui i capi di quattro clan camorristici dell’area stabiese accusati di estorsione e alcuni imprenditori. In carcere era finito anche Adolfo Greco, 68 anni, stabiese, imprenditore del latte legato in passato a Raffaele Cutolo. Con l’arresto di Gentile, si stringe il cerchio attorno agli altri due latitanti sfuggiti all’operazione Olimpo, Antonio Di Martino e Raffaele Afeltra.