Al Romeo Menti è sempre una festa: la Juve Stabia batte 4-0 la Sicula Leonzio

Il Natale si avvicina e con sè tutte le feste. Ma a Castellammare di Stabia si festeggia ininterrottamente da ormai 4 mesi grazie alla Juve Stabia che sta regalando un sogno giornata dopo giornata ai propri tifosi. I ragazzi di mister Caserta battano facilmente anche la povera Sicula Leonzio con un risultato rotondissimo: un 4-0 che porta le firme di Paponi(doppietta) nel primo tempo e di Viola e Vitiello nella ripresa. Dodici vittorie e tre pareggi, ancora imbattute le Vespe gialloblu.
La prima frazione tra la capolista e i siciliani si è messa subito in discesa per padroni di casa: una clamorosa ingenuità del portiere Narciso regala un calcio di rigore con annessa espulsione. Dal dischetto realizza Daniele Paponi che mette subito le cose in chiaro, la Juve Stabia vuole continuare a vincere.
Una vittoria che potrebbe essere davvero molto facile se gli attaccanti gialloblu non avessero una mira totalmente sbagliata nel caso di Viola o un’incredibile sfortuna con il palo(non è il primo stagionale) di Calò. Dopo un avvio a cento all’ora, però, gli uomini di Caserta si rilassano clamorosamente lasciando campo alla Sicula con un uomo in meno. E le occasioni per il pareggio certamente non mancano: prima con l’ex di giornata Ripa che da buonissima posizione manda il pallone alla sinistra di Branduani e poi con Gammone che non arriva di testa a spingere un pallone a pochi passi dalla linea di porta. Dalla panchina Fabio Caserta avverte la rilassatezza dei suoi strigliandoli affinchè ritornino a giocare come inizio gara. Detto, fatto. Viola, uno dei peggiori in campo fino a quel momento, recupera una granda palla nella trequarti avversari lanciano un clamoroso contropiede 4vs1 in area di rigore, ma sia il centrocampista che Melara non sfruttano la chance. Fortunatamente, però, il tanto cercato raddoppio arriva a pochi instanti dal termine del primo tempo con bomber Paponi, bravo a muoversi in area e sfruttare un cross al bacio di Melara.
Il secondo tempo è un’autentico allenamento per la Juve Stabia. Ci prova subito Ripa ad accorciare le distanze ma il suo tiro esce a lato, poi solo Vespe in campo. Il controllo del possesso palla è pressoché totale e dopo aver addormentato per una decina di minuti i ritmi arriva un’azione spettacolare, iniziata da Vitiello e rifinita da Melara, bravissimo a servire Viola che fa 3-0 riscattando un primo tempo non eccezionale. Non sazia del risultato i gialloblu sono un vero e proprio rullo compressore e prima El Ouazni, entrato al posto di un applauditissimo Paponi, sfiora il poker poi è Vitiello a centrare il bersaglio grosso servito in area da un bel pallone di Mastalli. L’occasione di siglare almeno una rete capita sui piedi di Gomez ma Branduani è una saracinesca e chiude lo specchio. Unica nota negativa per Caserta è stata l’espulsione di Allievi che dovrà necessariamente saltare la trasferta contro la Vibonese.
TABELLINO JUVE STABIA-SICULA LEONZIO
JUVE STABIA(4-3-3): Branduani, Vitiello, Marzorati, Troest, Allievi, Calò(Mezavilla 60′), Viola, Carlini(Mastalli 60′), Melara(Aktaou 70′), Di Roberto(Elia 54′), Paponi(El Ouazni 60′). A disposizione Venditti, Schiavi, Vicente, El Ouazni, Castellano, Dumancic, Sinani, Elia, Akataou, Mastalli, Lionetti, Mezavilla. Allenatore Fabio Caserta
SICULA LEONZIO(4-42): Narciso, De Rossi(Cozza 65′), Laezza, Aquilanti, Talarcio, D’Angelo, Esposito(Marano 80′), Squillace, Ripa(Vitale 65′), Gammone(Russo 45′), Gomez. A disposizione Polverino, Brunetti, Cozza, Giunta, Marano, Palermo, Vitale, Russo, Sainz Maza. Allenatore Pierpaolo Alderisi
MARCATORI: Paponi(JS), Paponi(JS), Viola(JS), Vitiello(JS)
AMMONITI: Troest(JS), Allievi(JS),
ESPULSI: Narciso(SL), Allievi(JS)
ANGOLI: 7-1
RECUPERO: 2’pt-
ARBITRO: Zingarelli; ASSISTENTI: Barone-Rizzotto