E’ caccia all’investitore di Daniele, il 35enne tifoso dell’Inter morto prima della partita

Perdere la vita prima di entrare in uno stadio per assistere a una partita di calcio non dovrebbe mai accadere. Purtroppo, ieri sera, prima di Inter-Napoli un tifoso nerazzurro, Daniele Belardinelli di 35 anni, è stato travolto e ucciso da un Suv, con a bordo non i tifosi del Napoli come si credeva all’inizio. E la caccia al suo investitore è ancora aperta. Questa la dinamica ricostruita: “Poco prima della partita un pulmino con a bordo gli ultras del Napoli è stato attaccato da un centinaio di supporter dell’Inter, del Varese e del Nizza – ha ricostruito il questore di Milano, Marcello Cardona in conferenza stampa -. I tifosi nerazzurri hanno colpito con spranghe e bastoni il mezzo dei napoletani, la colonna si è bloccata e immediatamente c’è stato un fuggi fuggi di persone. Negli stessi istanti nella corsia opposta un suv ha investito il 35enne. La persona alla guida non è ancora stata rintracciata e potrebbe non essersi accorto dell’incidente. I primi ad attirare l’attenzione sul 35enne sono stati i tifosi del Napoli, poi quelli dell’Inter lo hanno portato in macchina in ospedale, dove è morto”. Due persone sono state arrestate, una terza identificata e arrestata poco fa.