Ercolano. Parte la campagna informativa in difesa degli animali contro i botti di Capodanno

Un manifesto con l’immagine di un cane dallo sguardo impaurito, col ventre a terra, accompagnato dalla scritta Botti di fine anno? No grazie. A Capodanno non sparare! E’ la campagna informativa lanciata dal Comune di Ercolano (Napoli) contro l’accensione dei fuochi che provocano danni, a volte irreparabili, a persone e cose. A patirne gli effetti, sono anche cani e gatti che spesso d’istinto si lanciano da balconi, cancelli e finestre per sfuggire al boato assordante dei botti perdendo cosi’ l’orientamento e finendo vittime di incidenti d’auto. Non accendere fuochi, e’ il messaggio contenuto nel manifesto, servira’ a salvaguardare la loro incolumita’. A Ercolano e’ entrata in vigore anche un’ordinanza firmata dal sindaco, Ciro Buonajuto, nella quale si vieta l’utilizzo fino al 6 gennaio 2019 di ogni tipo di fuoco d’artificio (ad esclusione degli spettacoli utilizzati dei professionisti) in luogo pubblico e privato. Al bando anche la vendita, in forma ambulante, di fuochi d’artificio ascrivibili alla 4 e 5 categoria. Vietata inoltre la cessione di qualsiasi tipo di fuoco a minorenni e l’utilizzo di aree quali balconi privati, finestre, per effettuare spari. Per i trasgressori sono previste sanzioni che vanno dai 25 ai 500 euro.