Game over Casertana: Mangni porta il Monopoli a 21, tifosi rossoblu furiosi

Foto: Giuseppe Scialla

Obiettivo remuntada in casa Casertana. Raffaele Esposito, assieme al nuovo direttore tecnico Nello Di Costanzo, cercherà di bissare il successo della passata settimana giunto al Lorenzon contro il Rende per scalare posizioni in classifica e rimettersi prepotentemente in corsa promozione, nonostante la Juve Stabia non molla un colpo. Quest’oggi al Pinto i Falchetti si troveranno ad affrontare il Monopoli di Beppe Scienza senza Vacca e Floro Flores ancora fermi ai box per infortunio e ablondett che ha rimediato tre turni di squalifica per il rosso rimediato lo scorso turno. Out per un leggero fastidio fisico dell’ultimo minuto anche Paride Pinna.
LA GARA – Nella prima frazione è il Monopoli a meritare il vantaggio per il numero di occasione create. Doudou Mangni si dimostra vera spina nel fianco per la difesa rossoblu, sfiorando il gol grazie ad un regalo di Rainone che sbaglia l’intervento e lancia il classe ’93 verso la porta ma Adamonis gli chiude lo specchio. La Casertana reagisce subito e costruisce un’importante palla gol sull’asse De Marco – Castaldo, con quest’ultimo che tenta con una conclusione di testa la quale sfiora il palo. Dopo una fase priva di particolari emozioni, la compagine pugliese si affaccia prepotentemente verso la porta rossoblu ancora con Mangni che approfitta di un errore in uscita di Adamonis, serve al centro Mendicino ma il suo tiro a portiere battuto trova l’opposizione sulla linea di porta di Alfageme che salva i suoi. È ancora il numero 11 bianco verde poi ad impaurire il Pinto con un tiro al volo dal limite finito di poco alto sulla traversa. Sale in cattedra ancora Mangni che arriva su una palla crossata al centro da Rota su cui Adamonis si allunga ed evita il peggio. La ripresa inizia senza azioni degne di nota: i biancoverdi tentano di sfruttare la velocità di Mangni per colpire in profondità ma senza fortuna. Proprio il numero 19 si invola sulla fascia e mette in mezzo un filtrante teso per Mendicino che non arriva puntuale sulla palla. Una lunga fase di stallo poi viene interrotta dall’occasionissima sprecata da Castaldo, su cross di Zito, calciata addosso a Pissardo. Sul capovolgimento di fronte il Monopoli gela il Pinto: cross di Fabris per Mangni il quale colpisce il palo al primo tentativo, non perdonando però sul secondo. A dieci minuti dal termine i Falchi spingono in avanti per rimediare quantomeno un pareggio, tentando con un sinistro al volo di Zito che non si insacca solo per l’opposizione di Di Franco. Termina dopo quattro minuti di recupero la gara: grande amarezza sugli spalti con i supporters rossoblu che hanno invocato i calciatori sotto la curva.
TABELLINO:
CASERTANA (4-3-1-2): Adamonis; Meola, Rainone, Lorenzini, Zito; D’Angelo, Santoro (70′ Cigliano), De Marco (45′ Romano); Mancino, Castaldo, Alfageme (80′ Padovan). A disposizione: Zivkovic, Matese, Longobardo. All. Nello Di Costanzo – Raffaele Esposito
MONOPOLI (3-5-2): Pissardo; Mercadante, Ferrara, De Franco; Rota, Maimone (65′ Fabris) Zampa, Scoppa (80′ Sounas) Donnarumma; Mendicino (61′ Gerardi), Mangni. A disposizione: Gallitelli, Gatti, Pierfederici, Mavretic, Mangione, Bei, Paolucci, Montinaro. All. Giuseppe Scienza
MARCATORI: 79′ Mangni (M)
ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste ASSISTENTI: Miniutti – Vettorel
AMMONITI: Zampa (M), Rota (M), Ferrara (M), Rainone (C), D’Angelo (C), Donnarumma (M)
ESPULSI: Zampa (M) per doppia ammonizione
RECUPERO: 1’/4′