La due giorni di Champions è nera per le italiane: perde anche la Juventus sul campo dello Young Boys

La Juventus perde clamorosamente a Berna contro lo Young Boys: risultato finale di 2-1 per gli svizzeri grazie alla doppietta di Hoarau, di Dybala il gol dei bianconeri. Una sconfitta comunque indolore poiché il Manchester United ha contemporaneamente perso sul campo del Valencia per 2-1. Una due giorni di Champions clamorosamente negativa per le squadre italiane: perdono tutte tranne l’Inter che però ha salutato anzitempo la competizione insieme al Napoli.
Un primo tempo giocato subito ad alti ritmi con il possesso palla in mano alla Juventus e lo Young Boys a difendere la propria area per cercare la ripartenza. Le occasione chiare per gli uomini di Allegri arrivano, ma Ronaldo e compagni questa sera hanno la mira totalmente sballata. E in Champions si sa, se sbagli troppo sotto la porta, gli avversari poi ti puniscono. Infatti, un errore di controllo palla di Sandro, entrato in campo al posto di Cuadrado per infortunio, causa un calcio di rigore assolutamente evitabile. Hoarau dal dischetto non sbaglia e porta i suoi in vantaggio. Un minimo di reazione degli uomini di Allegri c’è ma il gol subito ha rallentato parecchio le giocate, in particolare Pjanic e Bentancur hanno fatto davvero poco per suonare la carica.
La ripresa si apre con una grandissima chance per la Juventus: Sandro gira di testa, una deviazione avversaria manda il pallone sulla traversa a portiere battuto. Premono sull’acceleratore i bianconeri alla ricerca del pari, ma una ripartenza svizzera porta addirittura al raddoppio con il solito Hoarau. L’ingresso in campo di Dybala a 20 minuti dal termina dà un minimo di speranze ai suoi: è infatti proprio il dieci argentino a siglare la rete del 2-1 con un sinistro chirurgico ed è lo stesso Dybala a trovare anche la rete del pareggio con un tiro potentissimo all’incrocio dei pali, ma la posizione di Ronaldo al di là di tutti fa annullare questo straordinario gol. Prima della rete annullata, CR7 colpisce l’ennesimo legno di serata con un colpo di testa potente. Niente da fare per i bianconeri che trovano la seconda sconfitta del girone e a pochi giorni dal derby serve ricariche le pile per tornare a correre veloce.