Libertà vigilata allo stalker di Michelle Hunziker

I carabinieri di Caravaggio hanno notificato questa mattina ad un 37enne italiano, di Fornovo San Giovanni, una misura di sicurezza personale provvisoria della liberta’ vigilata. L’uomo era imputato davanti al tribunale di Milano per stalking, riguardo a fatti risalenti all’autunno del 2016 e commessi in danno di Michelle Hunziker. In particolare, il bergamasco avrebbe inviato diverse email al Gabibbo della trasmissione televisiva Striscia la Notizia, con allegate foto di nudi femminili e di un coltello, ingenerando cosi’ uno stato d’ansia nei confronti della conduttrice, che gia’ in passato aveva subito atti persecutori da parte di altre persone. L’aver utilizzato mezzi informatici e telematici ha costituito un’aggravante. La misura applicata da oggi prevede anche una cura per il trentasettenne in una struttura sanitaria. Gia’ in passato l’uomo era stato destinatario di provvedimenti sanitari a causa dei suoi problemi psicofisici. Una perizia ne aveva pero’ accertato le capacita’ di intendere e volere.