Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
CulturaNapoli e ProvinciaUltime Notizie

Napoli. Amazon dona un’area multimediale alla biblioteca di Scampia

La Biblioteca di Scampia, inaugurata un anno fa presso il centro Officina delle Culture intitolato a Gelsomina Verde, vittima della prima faida denominata come il quartiere, si arricchisce di una area multimediale donata da Amazon. Ricavata in un ex istituto scolastico utilizzato per anni dai clan come deposito di armi e ricovero abusivo per tossicodipendenti, la Biblioteca e’ stata realizzata all’interno del progetto di promozione culturale e sviluppo sociale ideato dall’Associazione nazionale autori radiotelevisivi e finanziato dalla Societa’ italiana degli autori ed editori, con il sostegno dell’Associazione italiana biblioteche, dell’Associazione amici di Citta’ della Scienza, dell’Associazione italiana Editori e il patrocinio dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. La nuova area, nata dal programma Amazon nella Comunita’, e’ per bambini e adulti, ed e’ dedicata alla lettura e all’intrattenimento. Dispone di e-reader Kindle per la lettura, tablet Amazon Fire Hd con cui fruire di numerosi contenuti e dispositivi Amazon Echo per interagire con Alexa, il servizio vocale basato sul cloud, disponibili in Italia dallo scorso ottobre. Nello spazio multimediale realizzato da Amazon e’ infatti possibile utilizzare tutte le potenzialita’ delle skills di Alexa, come ascoltare le news del giorno o apprendere le lingue straniere, ma anche comandare l’illuminazione della sala, che sara’ dotata di lampadine regolabili attraverso i comandi vocali. L’Associazione (R)esistenza Anticamorra, gia’ coinvolta lo scorso anno nella realizzazione dell’intera Biblioteca, ha curato l’arredamento dello spazio multimediale con il supporto di 5 detenuti in affido del carcere di Napoli, che hanno costruito i tavoli su cui sono stati create le postazioni con i dispositivi. All’interno dell’Officina delle Culture e’ stato inoltre installato un Amazon Locker, un punto di ritiro self-service dove poter ricevere gli acquisti effettuati su Amazon.it. Coloro che desiderino usufruire di ‘Geremia’, il nome attribuito a questo locker per identificarlo in fase di ricerca, potranno accedervi diventando soci della Biblioteca con una semplice iscrizione. Infine, con il supporto di Amazon, l’Associazione (R)esistenza Anticammora ha creato una Lista dei desideri (http://amzn.eu/8v18DBB) su Amazon.it attraverso cui i clienti potranno donare uno o piu’ articoli presenti nella lista e contribuire cosi’ al sostegno delle attivita’ e della Biblioteca di Scampia. Per Alessandra Clemente, assessore comunale ai Giovani e al Patrimonio, “l’opera di riqualificazione e di sostegno di Amazon per i giovani di Scampia e’ un forte messaggio di rivalsa per tutte quelle persone oneste che da anni si battono per la bellezza del proprio quartiere”. “Donare un’area multimediale alla Biblioteca di Scampia denota che Amazon ha una visione a lungo termine – sottolinea Antonio Marchiello, assessore alle Attivita’ Produttive e Ricerca Scientifica della Campania – la Regione e’ vicina a tutte le aziende che intendono fare nuovi investimenti sul territorio”. “La storia di Amazon e’ iniziata con i libri e con la passione per l’innovazione, che continuano a essere i pilastri del nostro dna”, spiega Giorgio Busnelli, media director di Amazon.it e Amazon.es. “All’interno della Biblioteca di Scampia questi due elementi si uniscono – aggiunge – abbiamo dato spazio a prodotti per avvicinare i piu’ giovani alla lettura digitale e permetter loro di accedere a contenuti interattivi e interessanti, ma anche a dispositivi che siamo sicuri stimoleranno la fantasia e l’inventiva di bambini e adulti”. (AGI) Lil 171906 DIC 18 NNNN

Antonio Carlino

Back to top button
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>