Nella partita della fratellanza alla Juve Stabia basta Carlini per battere il Siracusa

Nel segno della fratellenza e in onore di Nicola De Simone Juve Stabia e Siracusa hanno dato vita a una partita intensa ma che ha visto trionfare ancora una volta i ragazzi di mister Caserta, i quali cominciano il girone di ritorno proprio come avevano finito quello di andata, ovvero vincendo. 1-0 è il risultato finale grazie alla rete di Carlini nel primo tempo, forse troppo poco per quanto visto in campo ma la prestazione delle Vespe resta comunque ottima confermando quanto di buono è stato fatto finora.
I primi 45 minuti tra le due compagini si sono chiusi con il vantaggio dei padroni di casa grazie al colpo di testa di Carlini, sempre più bomber, merito dei suoi inserimenti senza palla che ormai nessuna difesa riesce a leggere. Ma il vantaggio di un solo gol è striminzito per la mole di gioco e le tante altre azioni create dai ragazzi di Mister Caserta. La prima del match capita sulla testa di Troest che in posizione regolare e dinanzi al portiere avversario non riesce ad imprimere forza e precisione al suo colpo di testa. Dopo il gol dell’1-0 di Max Carlini, arrivato grazie ad una buona azione personale di Elia, sono almeno altre due le occasioni importanti per la Juve Stabia per portarsi sul 2-0: prima è Paponi, servito da Allievi, a non riuscire a superare Messina; stessa sorta è toccata poi ancora una volta a Carlini, bravo a scattare sul filo del fuorigioco ma poco preciso davanti al portiere avversario. Siracusa mai pericoloso dalle parti di Branduani e troppo rinunciatario, infatti non ci sono stati tiri verso la porta gialloblu e azioni degne di note in questa prima frazione.
Il secondo tempo è sicuramente meno scoppiettante ma comunque dominato dalla Juve Stabia. Un pressing alto che non fa mai ripartire il Siracusa e almeno un paio di occasioni importanti capitate a Paponi e compagni. Proprio il numero 10 gialloblu a pochi minuti dall’inizio della ripresa ha sul destro una colossale occasione ma saltato il portiere non riesce a depositare in rete la sfera. Man mano che il tempo scorre il gioco si fa più duro e l’arbitro fa fatica a mantenere calmi gli animi. Fioccano i cartellini gialli per tanti falli a limite e in un paio di occasioni si è sfiorata la rissa, nonostante il clima fraterno tra le due società. Anche nei secondi 45 minuti le conclusioni degli ospiti latitano e Branduani non ha mai dovuto sporcarsi i guantoni grazie alla solita prestazione della difesa gialloblu, praticamente perfetta. Con un pò di sofferenza termina la sfida, lo Stabia trionfa 1-0 sul Siracusa.
TABELLINO JUVE STABIA-SIRACUSA 1-0

JUVE STABIA(4-3-3): Branduani, Vitiello, Marzorati, Troest, Allievi, Calò, Mastalli(Mezavilla 74′), Carlini, Melara(Canotto 41′), Elia, Paponi. A disposizione Venditti, Schiavi, El Ouazni, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Canotto, Elia(Aktaou 85′), Lionetti, Mezavilla. Allenatore Fabio Caserta
SIRACUSA(4-3-3): Messina, Di Sabatino, Turati, Bertolo, Bruno(Franco 46′), Fricano, Ott Vale(Russini 67′), Daffara(Diop 81), Catania, Mustacciolo(Rizzo 85′), Tiscione. A disposizione Gomis, Boncaldo, Franco, Diop, Fricano, Tuninetti, Rizzo, Russini. Allenatore Ezio Raciti
MARCATORI: Carlini(JS),
AMMONITI: Canotto(JS), Ott Vale(S), Daffara(S), Di Sabatino(S), Calò(JS), Franco(S),
ESPULSI:
ANGOLI: 3-3
RECUPERO: 3’pt-5’st
ARBITRO: Federico Longo; ASSISTENTI: Abbruzzese-Pintaudi