Pallone d’oro femminile, trionfa la norvegese Ada Hegerberg

Il pallone d’oro è stato assegnato al centrocampista croato Luka Modric, stella del Real Madrid, vincitore dell’ultima Champions League. La vera novità giunge però dal calcio femminile, dove per la prima volta l’ambito premio è stato rivolto anche alle signore del calcio. A trionfare è stata la ventiduenne norvegese Ada Hegerberg, attaccante dell’Olympique Lione. La giovane calciatrice ha saputo mettersi in luce in patria nei primi anni di carriera, stupendo molti degli addetti ai lavori, fino a conquistarsi la chiamata della compagine transalpina. Da due anni nel campionato francese in rosa, ha vinto altrettanti campionati ed ha alzato il trofeo nella passata edizione della Champions League (dove risulterà poi essere la miglior marcatrice della competizione), battendo il Wolfsburg nella finale di Reggio Emilia. Alla cerimonia di premiazione però, una battuta infelice del dj Martin Solveig ha scatenato le polemiche. “Sai twerkare? – chiede il disk jockey- ricevendo un secco “no” dalla calciatrice norvegese che non ha affatto apprezzato.