Reggina beffata sul finale, finisce 1-1 al “Granillo”

Allo stadio “Granillo” Reggina e Trapani si giocano l’ultima partita dell’anno. Una partita apertissima per due compagini che nel corso delle ultime settimane hanno regalato spettacolo. Una giornata particolare per i padroni di casa che ammirano in tribuna la nuova dirigenza amaranto. Tantissimi applausi anche per l’ex presidente Mimmo Praticó. Reggina schierata in campo con il tridente offensivo Tulissi, Sandomenico e Viola. Siciliani che si affidano ai soliti Evacuo, Tulli e Nzola. Il Trapani si rende subito pericoloso con un tiro di Nzola al 3′, ma la difesa casalinga risponde bene. Al 6′ su azione di calcio d’angolo la Reggina passa in vantaggio con la rete di Redolfi. Il calciatore insacca la palla di testa beffando Dini. Al 20′ il possesso palla è nettamente a favore degli amaranto che sulle ripartenze mettono a dura prova la difesa siciliana. Al 31′ Sandomenico spreca la rete del 2-0. Il calciatore preferisce dribblare il difensore avversario piuttosto che passare la palla al compagno solo davanti al portiere. Il secondo tempo si apre con una sostituzione da parte del Trapani, Scognamillo prende il posto di Mulè. Gli ospiti attaccano subito la rete difesa da Confente, ma nulla di pericoloso per l’estremo difensore amaranto. Al 56′ il Trapani su punizione sfiora la rete del pareggio, la palla finisce di poco fuori. Cevoli decide di far accomodare in panchina Viola per fare spazio a Marino. Al 60′ su punizione, Sandomenico chiama Dini ad una super parata, la palla finisce in angolo. Gli animi iniziano a riscaldarsi quando i calciatori del Trapani iniziano a spintonare gli avversari. Italiano al 65′ effettua doppia sostituzione con gli innesti di Paola e Toscano. Al 72′ Confente salva il risultato, parando un tiro a Tulli. Sul calcio d’angolo del Trapani, la Reggina spreca l’ennesima ripartenza con Sandomenico. Cevoli manda in campo Petermann, Ungaro e Tassi per Zibert, Sandomenico e Tulissi. Ad un minuto dal recupero l’arbitro concede rigore al Trapani per un presunto fallo di mano in area di rigore. Corali realizza la rete dell’1-1. Una beffa per la Reggina che ha dominato l’intera partita, torna a casa con un punto il Trapani.