Uccide la madre, poi chiama lo zio: “Ho fatto una sciocchezza”. Preso 40enne

Ha ucciso la mamma in preda a un raptus poi ha chiamato al telefono lo zio dicendo: ‘Ho fatto una sciocchezza’. E’ stato arrestato dai carabinieri piombati sul posto. La tragedia si è consumata nelle prime ore del mattino nella sua abitazione di via Filangieri a Orta di Atella, in provincia di Caserta. Quano i carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato il corpo senza vita di una donna di 70 anni, Filomena Sorvillo. La donna aveva numerose tumefazioni al volto. I carabinieri hanno fermato,  il figlio della donna, Marco Mattiello, di 40 anni. L’uomo, che conviveva con la madre, e’ stato trovato in casa quando sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Marcianise guidati da Luca D’Alessandro. Stamattina il 40enne, al culmine di una lite, avrebbe afferrato la madre per i capelli per poi sbatterla piu’ volte faccia a terra. Mattiello ha poi chiamato uno zio dicendo di aver fatto una sciocchezza. Il giovane che ha problemi di tossicodipendenza è stato trovato con le mani e gli abiti insanguinati.