Accoltella il padre mortalmente: l’uomo voleva sedare un litigio tra i figli

Si chiamava Andrea Rocchi il 56enne morto ieri in ospedale a Cesena dopo essere rimasto ferito gravemente da un fendente scagliato dal figlio poco piu’ che quattordicenne nella loro abitazione di Cervia, nel ravennate, la sera di giovedi’. Secondo quanto emerso, l’uomo sarebbe intervenuto per sedare una lite nata tra il ragazzino e il suo fratello gemello durante un gioco domestico quando, al culmine del diverbio, sarebbe partita la coltellata. Sul fatto indagano i carabinieri coordinati dalla procura dei Minori di Bologna. Il quattordicenne, bloccato dai carabinieri, e’ da tempo seguito dai sanitari per problemi di autismo. Si attende l’udienza di convalida del fermo. L’ipotesi di reato e’ di omicidio aggravato.