Caserta. Finanza sequestra 3mila stecche di sigarette di contrabbando

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta hanno intercettato e sequestrato una tonnellata di sigarette di contrabbando proveniente dalla Romania e diretto al mercato illegale della Campania. Denunciati 4 contrabbandieri napoletani, di cui 3 tratti in arresto. L’operazione di conteggio del carico illecito, circa 3.800 stecche, ha permesso di appurare che il tabacco, destinato al mercato campano e privo del contrassegno di Stato, riportava i marchi “D&B” e “Dubao”, tutte “cheap white”, che sono sigarette originali recanti marchi registrati nei rispettivi Paesi di produzione (Russia, Emirati Arabi Uniti, Cina e Ucraina), che non potrebbero essere vendute in Italia o all’interno dell’Unione Europea, in quanto non conformi ai parametri minimi di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria. All’esito delle operazioni le sigarette e gli automezzi, per un valore pari a circa 250.000 euro, sono stati sottoposti a sequestro.