Evade dai domiciliari e si fa arrestare: “Meglio in carcere, almeno mangio”

“Voglio scontare la mia pena in carcere, almeno mi daranno da mangiare”. E’ la richiesta che si sono sentiti rivolgere ieri i carabinieri di San Giovanni in Persiceto, nel Bolognese, da una donna che per la seconda volta in due settimane si e’ allontanata dagli arresti domiciliari ed e’ stata arrestata per evasione. Si tratta di una 45enne di Bologna che dallo scorso settembre sta scontando una condanna a due anni per furto. Lo scorso 12 gennaio i militari non l’avevano trovata in casa durante un controllo e, dopo l’arresto, l’avevano ricollocata ai domiciliari. Ieri la donna si e’ presentata direttamente in caserma, dicendo di essere evasa e chiedendo di essere portata in carcere a scontare la pena, perche’ a casa non sarebbe stata in grado di procurarsi da mangiare. I carabinieri, dopo averle procurato un pasto, sono stati costretti a riportarla ai domiciliari in attesa della decisione del giudice che oggi, all’udienza in direttissima, ha stabilito che la 45enne proseguira’ la misura cautelare in carcere.