Fatta scendere dall’autobus perchè senza biglietto, muore congelata a 21 anni

Iryna Dvoretska voleva andare da sua madre in ospedale ma non aveva il biglietto dell’autobus, l’autista del mezzo ha pensato di farla scendere nonostante ci fossero 20 gradi sotto lo zero. Così è morta in Ucraina a 21 anni. Iryna era una studentessa. A raccontare la storia sono i colleghi ucraini. La 21enne alle 4 del mattino si era svegliata per andare a trovare la madre ricoverata in uno ospedale nel nord del paese. Aveva preso a volo un bus ma, una volta a bordo, si è accorta di non avere abbastanza soldi per comprare il titolo di viaggio e l’autista l’ha fatta scendere. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine la ragazza si è incamminata a piedi nel bosco, il suo corpo è stato ritrovato senza vita due giorni dopo. Molto probabilmente era caduta in una buca e non è riuscita più a muoversi. A ritrovarla il padre dopo due giorni di ricerche incessanti. Nei confronti dell’autista del bus è stato avviato un procedimento penale, l’esame autoptico sul corpo della ragazza ha confermato la morte per ipotermia.