Frasi shock in un bar: “Sono nazista e non voglio omosessuali nel mio locale”

Questa frase, seguita da gesti minacciosi, ha spinto un 54enne di Ascoli Piceno, dichiaratamente omosessuale, a denunciare alla Questura un episodio avvenuto la notte del 4 gennaio. L’uomo ha riferito alla polizia di essersi recato al bar per un calice di vino e mentre stava per andarsene, alla presenza di alcuni clienti, sarebbe stato apostrofato con la frase omofoba e minacciato dal titolare che avrebbe alzato la mano come se volesse colpirlo. Cosa che comunque non ha fatto, ha detto il 54enne, che e’ uscito dal locale ed ha chiamato il 113 che ha inviato sul posto una Volante. Gli agenti hanno gia’ avviato le indagini acquisendo immagini delle telecamere di sicurezza della zona e verificando chi fosse presente nell’esercizio commerciale al momento del fatto denunciato.