La prima di “Adrian” fa il 19% di share: oltre 4milioni di spettatori su Mediaset ma a vincere ieri è la Rai

Oltre 4 milioni e mezzo di spettatori ieri sera davanti a Canale 5 per la prima delle 9 puntate della serie animata ‘Adrian’ prodotta, ideata, scritta e diretta dal Molleggiato con disegni di Milo Manara e musiche di Nicola Piovani. Nella fascia oraria dalle 22.12-23.11 il cortoon ha avuto il 19.1% di share totalizzando una media di 4,54 milioni di spettatori. Meglio aveva fatto il pre-show (21.41-22.12) ‘Aspettando Adrian’ con poco meno di 6 milioni di spettatori e 21,9% di share. Nel cartoon Adrian e’ un orologiaio che vive in via Gluck in un futuro distopico nell’anno 2068 tra case di ringhiera e tecnologia avanzata. Le fattezze del protagonista sono quelle di un giovane Celentano, la societa’ e’ controllata da un potere centrale che rastrella chi abbia un pensiero diverso e a Napoli c’e’ il palazzo della Mafia International. Qui l’orologiaio Adrian, tra una scena di sesso e l’altra, viene tirato sul palco da un cantante di grido che, nel frattempo si da’ da fare nel camerino con delle minorenni e canta un pezzo dei Negramaro, canta un pezzo di rivoluzione ‘I want to know’ (su Shazam viene anticipato l’uscita nel 2019). Sui numeri però vince la Rai. La compagnia del cigno’ che ha avuto 5 milioni 219mila spettatori con il 21,36% di share. Ancora in prime time Rai 2 ha schierato il film ‘Ultimo tango a Parigi’ che ha ‘incassato’ 1 milione 149mila spettatori con il 5,05% di share, dopo che la presentaziione deol direttore di rete Carlo Freccero aveva avuto 1 milione 191mila spettatori con il 4,38%. Nella stessa fascia Rai3 ha proposto ‘Presa diretta’, il settimanale di inchiesta di Riccardo Iacona, che ha raccolto 1 milione 216mila spettatori, pari al 5,5% di share. Su Rai1 si conferma leader del preserale ‘L’eredità’, con un ascolto di 5 milioni e 246mila spettatori e uno share del 24,8%. In seconda serata, sempre su Rai1, in evidenza ‘Che fuori tempo che fa’, che con il 14% di share e 1 milione e 549mila spettatori di media ha fatto segnare il suo terzo miglior risultato stagionale. Ancora grande attenzione all’informazione Rai: l’edizione delle 20 del Tg1 è stata vista da 5 milioni e 734mila spettatori, con il 23,6% di share, mentre l’edizione delle 13 del Tg2 ha raccolto 2 milioni e 338mila spettatori, pari al 16,2% di share e quella delle 19 del Tg3 è stata scelta da 2 milioni e 341mila spettatori (12% di share), saliti a 2milioni e 858mila (13,1% di share) nelle edizioni regionali curate dalla Tgr. Nel complesso le reti Rai si sono aggiudicate la seconda serata, con 4 milioni e 112mila spettatori e il 34,6% di share, e l’intera giornata, con 4 milioni e 8mila spettatori di media e il 36,7% di share. Alla somma delle reti Mediaset è invece andata la prima serata con 9 milioni 954mila spettatori e il 35,57% di share.