L’inarrestabile Juventus schiaccia anche il Chievo: secco 3-0 all’Allianz Stadium

È la prima partita del girone di ritorno e, dopo un girone d’andata condotto su livelli fantascientifici, la Juventus riparte dall’Allianz Stadium ospitando il Chievo. Nella prima frazione il primo squillo è del Chievo col tiro di destro di Meggiorini deviato da Perin, ma i bianconeri mettono poi i clivensi alle corde, siglando il vantaggio al 12′ con un gran sinistro di Douglas Costa dai 25 metri. La Juventus è determinata ad archiviare presto la pratica e perciò non si tira indietro, continuando a mettere il Chievo in difficoltà, incapace per larghi tratti di limitare le falcate offensive dei padroni di casa. La squadra di Di Carlo costruisce due potenziali palle gol per ristabilire le sorti del match con Radovanovic prima e Pellissier poi, senza trovare fortuna. Tre minuti dopo però, al 45′, è Emre Can ad aumentare il passivo con un piatto destro insaccatosi all’angolino, arrivato dopo un assist al bacio di Dybala. L’azione del gol è l’ultima della prima frazione. Nella ripresa la Vecchia Signora continua ad attaccare e sfiora il tris con Alex Sandro, ma Sorrentino si supera. Due minuti più tardi il direttore di gara assegna un penalty per la deviazione scorretta di Bani: dal dischetto va Cristiano Ronaldo che si vede parare il calcio di rigore dal portiere gialloblù. Il mancato tris scuote gli ospiti, i quali si riversano in avanti e tentano di dimezzare lo svantaggio con ancora con Radovanovic e successivamente con Meggiorini che si divora il gol davanti a Perin in quanto non riesce a dare forza al suo tiro. Ronaldo è determinato a riscattare l’errore dal dischetto concludendo per due volte verso la porta difesa da Sorrentino, ma non sembra essere serata fortunata per il portoghese. Il tris è però solo questione di tempo ed è Rugani a chiudere la gara nel finale quando, imbeccato da Bernardeschi in area, il difensore conclude a rete da due passi. Il terzo gol spegne completamente le speranze di un Chievo che ha provato a lottare con l’avversario, ma il divario tecnico tra le due squadre è evidente. Termina 3-0: la Juventus continua spedita la sua rincorsa verso l’ottavo scudetto consecutivo.
TABELLINO JUVENTUS – CHIEVO:
JUVENTUS (4-4-2): Perin; De Sciglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro (dal 44′ st Kean); Bernardeschi (dal 41′ st Spinazzola), Emre Can, Matuidi, Douglas Costa (dal 30′ st Bentancur); Dybala, Ronaldo. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Bonucci, Cancelo, Khedira. Allenatore: Allegri
CHIEVO (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Tomovic; Depaoli (dal 21′ st Jaroszynski), Hetemaj (dal 17′ st Vignato), Radovanovic, Kiyine; Giaccherini; Pellissier (dal 20′ st Stepinski), Meggiorini. A disposizione: Semper, Caprile, Cesar, Tanasijevic, Rigoni, Burruchaga, Leris, Djordjevic, Grubac. Allenatore: Di Carlo
MARCATORI: al 13′ pt Douglas Costa, al 45′ pt Emre Can, al 39′ st Rugani
AMMONIZIONI: Bani, De Sciglio, Kiyine
RECUPERO: 1’/4