Napoli. Giuntoli è già al lavoro per giugno: la situazione

Napoli. Nessun acquisto nella sessione invernale di calciomercato: lo ha detto più volte il tecnico Carlo Ancelotti, il quale ha ribadito più volte di ritenersi soddisfatto dei giocatori presenti in organico. Sul fronte uscite potrebbe invece materializzarsi la cessione di Rog o Diawara, col primo favorito sul secondo nel lasciare il capoluogo partenopeo visto il forte interesse dello Schalke 04. Il club partenopeo, nonostante nuovi innesti imminenti non siano in programma, si muoverà già adesso in vista di giugno. Il direttore sportivo Giuntoli, il cui rinnovo con i Partenopei è praticamente cosa fatta, si sta già muovendo secondo le linee guida della società: l’obiettivo è quindi individuare profili giovani, ma già pronti per disputare campionati di vertice. I vari Kouamè, Piatek, Lozano, Barella e Almendra sono appunto profili ritenuti utili alla causa, ma non semplicissimi da acquistare data la folta concorrenza e gli elevati prezzi di mercato. Col Genoa i discorsi per Kouamè e Piatek sono già cominciati e mentre per il primo l’accordo potrebbe raggiungersi sulla base di 20 milioni + bonus, per il polacco invece il discorso andrà approfondito. Entrambi comunque non si muoveranno da Genova prima dell’estate. Stesso discorso vale per il talentuoso esterno offensivo del Psg Hirving Lozano, come annunciato dal suo procuratore Mino Raiola, sul quale sono puntati i fari di mezza Europa, Chelsea compreso. La squadra di Sarri non solo condivide il desiderio con il Napoli di portare il messicano in organico, ma ha anche messo nel mirino Niccolò Barella, il centrocampista del Cagliari valutato 50 milioni, il cui profilo interessa anche ad Inter e Juventus. La compagine milanese avrebbe però incassato già il sì del ragazzo, pertanto i nerazzurri godono di una corsia preferenziale anche per i rapporti col presidente rossoblu Giulini. Augustin Almendra è un serio candidato a vestire d’azzurro, vista la sua voglia di approdare alle pendici del Vesuvio, ribadita anche nelle ultime ore. È un classe 2000 paragonato in patria a Juan Roman Riquelme, non proprio uno qualsiasi. Lo scoglio da superare è però la richiesta fatta dal Boca Juniors per liberarlo, ma il Napoli, dopo aver fatto una prima offerta allettante tanto da sbaragliare la concorrenza, è fiducioso nel buon esito della trattativa.
Il mese di giugno potrebbe vedere la partenza di qualche prezzo pregiato: Allan e Koulibaly sono i nomi più autorevoli, viste le richieste arrivate dall’Europa per il difensore senegalese provenienti da Manchester United, Real Madrid e Barcellona, ma anche la Juventus potrebbe decidere di fare un’offerta per il forte centrale, il cui approdo a Torino appare però assai difficile. Il prezzo è proibitivo: forse 120 milioni potrebbero non bastare. Il centrocampista brasiliano è invece richiesto dal Psg, disposto a mettere sul piatto 80 milioni di euro per strappare uno dei migliori interpreti al mondo nel suo ruolo.
Situazioni tutte da monitorare, nessuna trattativa è in via di definizione