Napoli, il pass ai quarti guadagnato con un gol per tempo: Sassuolo ko

Foto: Sportmediaset

Il campionato è ancora fermo per la sosta, ma a saziare la fame degli appassionati di calcio c’è la Coppa Italia. Il Napoli ospita il Sassuolo, presentando qualche novità di formazione con Maksimovic e Diawara a rilevare Albiol e Hamsik nell’undici titolare. Gli azzurri prendono subito possesso del campo, pressando la formazione neroverde, con questi ultimi che trovano difficoltà a creare chance necessarie a sbloccare il risultato. Dopo quindici minuti i Partenopei siglano il vantaggio con Milik, lesto a battere a rete dopo la respinta con i pugni di Pegolo sul cross di Insigne dalla sinistra. Dopo il vantaggio il Napoli non disdegna a giocare, ma anche il Sassuolo inizia a venire fuori lentamente. Gli uomini di De Zerbi riescono addirittura a trovare il pareggio con Locatelli, il quale spedisce in fondo al sacco dopo l’assist di Djuricic, ma qualcosa non va: richiamato al Var Chiffi, il direttore di gara annulla la marcatura per un tocco di braccio del calciatore neroverde. Nella ripresa i neroverdi si fanno pericolosi da subito con un cross insidioso all’indirizzo di Duncan, ma il tutto viene vanificato dallo spettacolare intervento di Koulibaly, eccezionale ad arpionare la sfera ed evitare pericoli. I neroverdi sono usciti dagli spogliatoi con un piglio diverso in zona offensiva, ma rischiano spesso in fase difensiva con errori piuttosto banali sul quale gli azzurri non ne approfittano. Dopo una fase di stallo, uno squillo lo suona il Sassuolo col tiro da fuori di Sensi, ma Ospina si allunga e blocca la sfera. Risponde il Napoli dopo pochi minuti e la conclusione è vincente: Insigne disegna una parabola sulla sinistra giunta a Milik, dopo che Magnani non ci è arrivato, il polacco vede liberissimo al centro Fabian Ruiz ed è proprio lo spagnolo a sparare sul secondo palo e fulminare Pegolo. Dopo il raddoppio azzurro il Sassuolo rischia addirittura di subire il tris qualche giro di lancette più tardi con la punizione di Insigne che dà però solo l’impressione del gol. I neroverdi provano quindi a spendere le ultime forze tentando una reazione, innescando qualche contropiede interessante ma non sfruttato a dovere. Nel finale Ancelotti regala la gioia dell’esordio tra i grandi a Gianluca Gaetano, stellina della primavera partenopea e profilo molto interessante per il futuro. Un 2019 che inizia quindi coi fiocchi per il Napoli che stacca il pass per i quarti dove affronterà il Milan.
TABELLINO:
NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz, Diawara; Callejon (37′ st Younes), Ounas (26′ st Allan), Insigne; Milik (45′ st Gaetano). A disposizione: Meret, Karnezis, Ghoulam, Zielinski, Luperto, Malcuit, Rog. Allenatore: Ancelotti
SASSUOLO (4-3-3): Pegolo; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio (37′ st Dell’Orco); Locatelli, Sensi, Duncan; Berardi, Boateng (25′ st Boga), Djuricic (24′ st Babacar). A disposizione: Satalino, Brignola, Matri, Bourabia, Consigli, Trotta, Magnanelli. Allenatore: Berardi
ARBITRO: Chiffi di Padova
MARCATORI: 15′ pt Milik, 29′ st Ruiz
AMMONITI: Maksimovic, Ounas, Mario Rui (N), Berardi, Magnani, Locatelli, Peluso (S).
RECUPERO : 1’/5′.