Napoli, il primo ferito dei botti ha 13 anni: ha perso l’uso di due dita della mano destra

Napoli. E’ un ragazzino di 13 anni il primo ferito dei botti. Il giovanissimo ha riportato numerosissime lacerazioni alle gambe e la compromissione delle dita della mano destra. Il ferimento è avvenuto in centro città, in Via San Bartolomeo quasi all’altezza di Via De Petris, quando, per cause ancora in via di accertamento, è rimasto ferito. Il fatto è avvenuto intorno alle 19. E’ stato trasportato all’Ospedale Vecchio Pellegrini dove i medici lo hanno preso in cura. Due dita della mano destra sono saltate mentre è in corso un’operazione chirurgica per salvare le altre.