Napoli, una vittoria importantissima: 2-1 su una Lazio mai doma

Il Napoli, dopo una partita tecnicamente spettacolare, vince 2-1 contro la Lazio grazie alle reti di Callejon e Milik, di Immobile il gol biancoceleste. Con questa vittoria la squadra di Ancelotti si porta momentaneamente a -6 dalla Juventus che dovrà giocare domani in casa contro il Chievo Verona. Lazio, invece, che resta a una sola lunghezza dalla Roma in zona Champions League.
Il primo tempo è stato sin dall’inizio frizzante con occasioni da una parte e dall’altra. Subito chance per la testa di Savic ben respinto da Meret, poi è il turno di Milik che inizia la sua partita con una girata volante strepitosa che distrugge il palo alla destra di Strakosha. Sempre l’attaccante poco dopo, di testa, impegna nuovamente il portiere albanese che respinge ancora sul palo. Due legni per Milik ma intorno alla mezz’ora, su punizione come a Cagliari, il numero 99 dipinge una traiettoria perfetta che si spegne all’incrocio. La Lazio non fa in tempo a reagire che subito si ritrova a raccogliere il pallone nuovamente dalla rete: Mertens approfitta di un errore di Leiva in fase di impostazione e lancia Callejon, bravo a battere Strakosha e a trovare la sua prima rete in campionato.
La seconda frazione è frizzante e scoppiettante grazie anche all’ingresso in campo di Correa che con la sua classe ha messo in difficoltà l’intera retroguardia azzurra. E proprio dai suoi piedi che nascono le prime occasione del secondo tempo della Lazio, ma ad andare vicino alla terza rete è il Napoli con Ruiz(migliore in campo in assoluto), il terzo palo di serata nega la gioia del gol allo spagnolo. Reagisce immediatamente la Lazio con il suo bomber Immobile, Meret è un gatto e respinge alla grande la conclusione. Poco dopo arriva anche il quarto palo del Napoli con Callejon, ma in posizione irregolare e quindi l’eventuale gol sarebbe stato annullato. Sull’azione successiva Correa lancia Ciro Immobile che fredda Meret e accorcia le distanze. Ma la speranza laziale di arrivare al pareggio dura poco perché Acerbi, già ammonito, viene espulso per un fallo su Callejon e salterà così la partita contro la Juventus dopo ben 149 partite di fila giocate. In superiorità numerica il Napoli gestisce alla grande pallone e tempo riuscendo a conquistare i tre punti, nonostante gli sforzi finale della Lazio.