Profitti record per il Napoli nel 2017: è il secondo club in Europa

Nel 2017, il ha registrato il secondo miglior risultato in termini di netti tra i maggiori 700 club europei. La confederazione calcistica europea (Uefa) ha pubblicato oggi la decima edizione del suo rapporto annuale sulla redditivita’ del calcio continentale, fornendo una panoramica su 700 club iscritti alle federazioni europee in termini di profitti e ricavi. Sulla base degli utili netti registrati nell’anno fiscale 2017, il Napoli e’ risultato secondo soltanto al club inglese del Leicester City, superando squadre come Liverpool, Juventus, Bayern Monaco e Manchester United. Con 164 milioni di euro, il club partenopeo risulta quarto nella classifica decennale delle maggiori squadre europee per profitti netti, dopo Real Madrid, Arsenal e Tottenham. Ma come e’ riuscito il Napoli a raggiungere un tale risultato? Secondo il ‘Sole 24 Ore’, il Napoli ha chiuso l’esercizio 2017 con un risultato netto di 72 milioni di euro, in miglioramento rispetto alle perdite per 3,2 milioni registrate nell’esercizio precedente. Il fatturato ha raggiunto i 308 milioni, con un patrimonio netto pari a 122 milioni. Questo risultato e’ stato pero’ ottenuto grazie a due fattori particolari, il calciomercato che ha fatto registrare plusvalenze totali per 104,4 milioni di euro, e la partecipazione alla Champions League condivisa con la Juventus, grazie all’eliminazione della Roma, che ha permesso al Napoli di spartirsi a meta’ con la Vecchia Signora i diritti e i premi spettanti alle squadre italiane. La vendita dell’attaccante Gonzalo Higuain ha portato al club 86 milioni di plusvalenze, mentre l’addio di Manolo Gabbiadini frutto’ al Napoli 13 milioni. I ricavi da diritti televisivi hanno raggiunto invece i 142,5 milioni di euro, in aumento del 52% rispetto al 2016.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità